Sampino: “Infantino ha l’accordo con il Messina. Pagni si è informato su Ciotola”

Saveriano Infantino in azione con la divisa della Torres
La corte serrata di Sottil, grande artefice della rinascita della Paganese, ha complicato i piani del Messina, da giorni sulle orme dell’attaccante Saveriano Infantino. Vincenzo Pepe, individuato infatti come contropartita tecnica in grado di accontentare la Torres, sembra adesso ad un passo dagli azzurrostellati, che stanno peraltro per tesserare un ex giallorosso, l’esterno Riccardo Bolzan, da qualche giorno in prova. L’attuale tecnico dei campani ha avuto Pepe alle sue dipendenze ai tempi del Siracusa (nel 2011-12) e adesso lo rivorrebbe a tutti i costi con sè. Ecco quindi che lo scambio con il club di Sassari, il cui direttore sportivo è il siciliano Enzo Nucifora, si è di colpo arenato.

Pepe corre verso i tifosi

Pepe corre verso i tifosi dopo un gol

Ma il procuratore di Infantino, Giuseppe Sampino, non ritiene affatto tramontata la possibilità di uno sbarco del 28enne in riva allo Stretto: “L’operazione a mio avviso è fattibile, anche se dovesse saltare il trasferimento in Sardegna di Vincenzo Pepe. Potrebbe essere portata a compimento con una differente contropartita tecnica o economica, anche perché con il Messina non ci sono problemi: c’è già l’accordo tra il ragazzo e la società siciliana”.

La fumata bianca è stata posticipata anche per via delle festività di fine anno: “Attendiamo l’arrivo del presidente, che si è concesso qualche giorno di vacanza. Anche se con Nucifora abbiamo discusso, è ovvio che non si fanno i conti senza l’oste”. A pesare sarebbero anche altre questioni: “Infantino ha un contratto pluriennale con la Torres, che scadrà a giugno 2016, e quindi a Messina verrebbe in prestito per sei mesi. Ma prima di formalizzare l’operazione dobbiamo risolvere un contenzioso economico con il club sardo”. Si attende quindi un faccia a faccia tra le parti, con il presidente Domenico Capitani chiamato ad avallare o meno l’operazione abbozzata da Nucifora e dal neo-direttore sportivo giallorosso Danilo Pagni.

Nicola Ciotola dell'Ischia

Nicola Ciotola dell’Ischia

Infantino ha vasta esperienza tra i professionisti: ha siglato 5 gol in 24 gare nell’ultimo anno solare trascorso nella Torres. Le sue migliori stagioni a Barletta (10 reti nel 2009/2010) ed a L’Aquila (altre 10 marcature nel 2012/2013). Pagni ha chiesto informazioni anche su altri due assistiti di Sampino, il 30enne Nicola Ciotola, autore già di 8 reti con la maglia dell’Ischia e di una doppietta nella recente sfida che ha opposto gli isolani al Messina, ed il 32enne Imperio Carcione, centrocampista dell’Arezzo. Entrambi stanno giocando con una certa continuità e quindi appare improbabile l’avvio di una vera e propria trattativa: “Offerte di un certo spessore potrebbero anche portarli a valutare un trasferimento, ma al momento sinceramente si trovano abbastanza bene in Campania ed in Toscana. Per cui sui loro nomi non abbiamo discusso ulteriormente con Pagni”.

Commenta su Facebook

commenti