Rocca, Palmeri​: “Ad Avola penalizzati da un terreno ai limiti della praticabilità”

Rocca di Capri Leone

Sperare fino alla fine. E’ l’imperativo categorico che separa dai pensieri nefasti di giocare i play-out. Non sarebbero un dramma, ma prima di prepararsi ad una eventualità possibile il Rocca vuole conquistare 6 punti nelle ultime due gare di campionato contro BelpassoCittà di Scordia (gare appena spostate rispettivamente al prossimo 23 e 26 aprile, ndc). Andiamo con ordine e parliamo con Mr. Palmeri, intanto, della inopinata sconfitta di Avola.

Una brutta battuta d’arresto in una partita-spareggio, cosa è andato storto?

“Ormai conta solo il risultato e la sconfitta di Avola ci penalizza parecchio nella corsa alla salvezza. Siamo stati puniti da uno dei due tiri in porta concessi. Noi abbiamo creato, in verità, solo qualche occasione potenziale e una serie di calcio d’angolo senza risultati. Il motivo di tale pochezza è dovuto in gran parte alle condizioni sconcertanti del terreno di gioco. Impossibile creare una purché minima azione manovrata, il pallone rimbalzava male, era difficile controllare il pallone e fare triangolazioni. Avevamo preparato una gara con questa variante, puntando sugli appoggi sulla prima punta per rigiocare sulle seconde palle. E’ stato tutto purtroppo inutile. Abbiamo cercato di snaturare il nostro gioco ed ancora una volta siamo stati puniti da un singolo episodio, senza avere la possibilità di reagire usando le nostre armi. Non cerchiamo alibi, ma chi ha visto la partita non può che darmi ragione”.

La corsa alla salvezza diventa adesso molto dura, su chi fare la corsa?

Rocca (foto Zangla)

“E’ durissima ma nulla è impossibile. Dobbiamo vincere dopo Pasqua con il Belpasso e attendere i risultati dagli altri campi per sperare in un turno finale di campionato, ancora con qualche possibilità. Ci sono tanti incroci e sono certo che tutte le squadre onoreranno i loro impegni fino all’ultima partita. Noi poi avremo il Città di Scordia nell’ultimo turno a fine mese. Saranno giorni lunghi, ma terremo la concentrazione al massimo. Siamo pronti a tutto, anche ai play out in campo esterno. Prima però lavoreremo per i 6 punti e spereremo in qualche combinazione positiva ancora possibile”.

Quali insidie nasconderà la partita contro il Belpasso?

“Non dobbiamo sottovalutare nessuno. Noi dobbiamo solo vincere senza alcun patema. Solo così ci meriteremmo quanto meno di sperare negli altri risultati, che sanciranno diversi verdetti. il nostro intento è di darci una possibilità fino alla fine”.

Commenta su Facebook

commenti