Ragusa capolista solitaria, Costa e Alfa fermate dalla condensa. FP concede il bis, sorriso Zenith

Il Cocuzza in attacco

La terza giornata del girone siciliano di serie C Silver è stata caratterizzata dalla mancata disputa di due gare: il big match fra Alfa Catania e Costa d’Orlando e Nuova AgatirnoAretusa. L’italianissima Nova Virtus Ragusa, approfitta dello stop forzato delle altre e rimane sola in vetta alla classifica, a quota 6.

Ragusa-Spadafora

Ragusa-Spadafora

I ragazzi allenati da coach Di Gregorio offrono una prova convincente e si assicurano la vittoria contro un generoso Nuovo Avvenire Spadafora, battuto per 88-73. Il team di Gigi Maganza tiene duro, va sotto di sei lunghezze al 10’, si riavvicina grazie al duo Stuppia (24 punti) – Scozzaro (17) e chiude sul -3 (44-41) alla fine del primo tempo. Nel terzo periodo Mammana (17) piazza una serie di triple: Ragusa prende un discreto vantaggio (67-58) alla mezzora. Ultimo quarto di marca iblea, il distacco aumenta fino al +15 finale. Iabichella (19), Ferrera  (13) e Chessari (11) chiudono in doppia cifra.

Claudio Casiraghi (Foto G. Lazzara)

Claudio Casiraghi (Foto G. Lazzara)

Alla palestra “Leonardo Da Vinci” la gara più importante della giornata è stata sospesa dopo appena 5’30” di gioco sul risultato di 9-10 a favore dei “paladini”, colpa della condensa che ha reso scivoloso il fondo in gomma del campo etneo. Al PalaFantozzi, teatro del match fra Agatirno e Aretusa, la gara non ha nemmeno preso il via, talmente era insidioso il parquet Orlandino. Nell’unico anticipo disputato sabato il Gravina ha avuto la meglio sul CUS Catania sconfitto a domicilio per 64-75. I cussini giocano un buon primo tempo (33-36) ma con Vitale in panca gravato di falli, cedono nella ripresa, nonostante il tentativo di rimonta (59-60). L’espulsione di Bonaccorsi (21 punti) complica i piani di Guadalupi e per il Gravina, trascinato dalle giocate di Casiraghi (19), Ilic (21) e Consoli (14), diventa più facile espugnare il PalaCus.

Spettacolare azione di Squillaci

Spettacolare azione di Squillaci

A quota 4 punti in classifica si piazza l’FP Sport Messina. La squadra di Francesco Paladina concede il bis dopo il successo su Spadafora, superando l’Eagles Palermo per 72-69. Gara equilibrata che i messinesi hanno saputo condurre in porto malgrado l’uscita dal parquet di Claudio Cavalieri (13 i punti realizzati dal capitano), infortunatosi a 6’ dal termine. Buone le prove di Tunovic (22 punti) e Caddel (16), 11 punti per Squillaci, risultato decisivo con le sue triple nel finale. Il team di Priulla chiude con quattro giocatori fuori per raggiunto limite di falli, ma i soli Taylor (26) e Ross (18) non sono bastati per uscire imbattuti dal PalaRitiro.

David Blanks (Green Palermo)

David Blanks (Green Palermo)

Ottiene il suo secondo successo consecutivo anche il Green Palermo. La formazione di Marco Verderosa si sbarazza senza problemi di una volenterosa Studentesca Licata che si deve inchinare allo strapotere dei due statunitensi Blanks (25) e Tolliver (20), ben supportati da Gentili (16), grandi protagonisti di un match per certi versi già deciso nel primo tempo (54-38) grazie ad una partenza super dei palermitani.  Seconda parte della gara giocata con tranquillità dal Green, Licata ne approfitta per ridurre il gap mandando in doppia i due Caiola (Emanuele ne mette 16, Gaspare 14), mentre Savoca raggiunge quota 13. Palermo sfiora il centello (99-74 il finale) ed entusiasma i suoi tifosi.

Anthony Hodges in azione (Foto Antonio De Felice)

Anthony Hodges in azione (Foto Antonio De Felice)

Ottiene la sua prima affermazione in C Silver il Gruppo Zenith Messina. Nel derby con il Cocuzza San Filippo del Mela la squadra di Dani Baldaro va finalmente a punti entusiasmando gli appassionati del PalaTracuzzi. Gara equilibrata nel primo tempo, con gli scolari che scappano sul +10 per poi essere raggiunti e superati (16-17), ma le bombe di Hodges (16 punti), Soldatesca (18) e Buono (14) permettono ai peloritani di prendere il largo nel secondo tempo. La zona di Baldaro argina gli attacchi dei filippesi che perdono anche Caddel (8) per falli (61-48 al 30’). Ultimo quarto gestito benissimo da Carnazza (13) e soci che chiudono sul +17 (77-60) dopo aver toccato i 20 punti di vantaggio. Cocuzza senza Li Vecchi si deve accontentare dei 15 punti di Busco, 14 di Agurs e gli 11 di Toto.

Nel prossimo week end si torna in campo per la quarta giornata che metterà di fronte sabato alle 18 al PalaValenti la Costa d’Orlando e il Gruppo Zenith Messina (dirigono Lucifero di Milazzo e Fava di Palermo); alle 18:30 al PalaAlberti, Peppino Cocuzza SFM – FP Sport Messina (Calandra e Miragliotta di Palermo); alle 19 CUS Catania – Nova Virtus Ragusa (Cannata e D’Amore di Messina); alle 19:30 Nuovo Avvenire Spadafora – Green Basket Palermo (Antonio Giunta e Francesco Giunta di Ragusa). Domenica si affrontano alle 18: Eagles Palermo – Aretusa Siracusa (Tartamella e Barbera di Trapani); Studentesca Licata – Pol. Alfa Catania (Attard M. di Cefalù e Paternicò di Piazza Armerina; alle 19, Sport Club Gravina – Nuova Agatirno (Attard L. e Di Mauro di Priolo Gargallo).

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva