Ragusa capolista a punteggio pieno, cade ancora il Milazzo. Ruggito Sant’Agata

Sant'AgataIl Sant'Agata ha ritrovato la vittoria dopo il passo falso dell'ultimo turno

Non è bastato il cambio in panchina al Milazzo per ritrovare la vittoria. La formazione mamertina, da quattro giorni guidata da Antonio Platania, ha subito il secondo ko consecutivo sul terreno del Giarre, che ha conquistato invece la sua terza vittoria di fila. Alla compagine etnea è bastato il solo gol di Abate, che ha lanciato i suoi a ridosso della vetta della classifica, adesso a due lunghezze di distanza.

A rimediare all’errore della giornata precedente ci ha invece pensato il Sant’Agata, guidato al successo nella sfida contro un’Acicatena in seria difficoltà (tre sconfitte consecutive) da un sensazionale Genovese. L’attaccante ex Camaro, dopo la prima rete locale firmata da Grazioso, ha riacciuffato il pareggio su calcio di rigore. Nella ripresa ha poi permesso ai suoi di passare a condurre, fino al momento del gol biancorosso messo a segno da Dama. A tempo quasi scaduto però Genovese prova un gran tiro dalla distanza, che ha battuto Tabascio. Una prestazione formidabile per il centravanti, che fa volare il Sant’Agata a quota dodici punti, in chiara zona play-off. La formazione di Pasquale Ferrara è già pronta all’immediato ritorno in campo, per la sfida infrasettimanale di Coppa Italia con il Giarre.

Angelo Azzara

Angelo Azzara ha firmato il quinto successo del Ragusa (foto Martina Visicale)

Non sbaglia un colpo il Ragusa, capolista solitaria con quindici punti raccolti in cinque gare. Sul campo del Real Siracusa Belvedere, la formazione guidata da Settineri ha ottenuto il quinto successo consecutivo, premiata da un errore avversario ad inizio ripresa che ha favorito Azzara, senza pietà con un fendente dal limite dell’area.

L’anticipo del sabato non ha poi ispirato il Paternò, costretto a fermarsi allo “Scrofani-Salustro” di Palazzolo dopo quattro vittorie consecutive. Ad inizio ripresa la rete di Bontempo manda avanti i rossoblu, raggiunti più tardi dal tap-in vincente di Grasso, su cui l’estremo difensore ospite Ferla non può nulla.

Paternò

Il Paternò è uscito indenne da Palazzolo (foto Anicito)

Vittoria esterna per il Rosolini, che conferma l’ottimo momento di forma superando anche l’Atletico Catania per 0-2. Si tratta della quarta vittoria in altrettante partite per gli amaranto, guidati al successo dalle reti di Castro e Lazzaro nella ripresa. Lontano dal proprio pubblico esulta anche l’UPD Santa Croce, che ha calato un poker in casa di un malcapitato Enna, ancora bloccato sul fondo della classifica con zero punti. Ai fini di quella che è la terza vittoria di fila per gli azzurri decisiva la tripletta siglata da Ciccio Leone, accompagnata dalla rete di Florida.

Primo successo stagionale per lo Sporting Pedara, che di misura ha superato il Mascalucia San Pio X con l’unica rete messa a segno da D’Emanuele. Chiude infine il programma della quinta giornata l’unico pareggio, quello a reti bianche maturato tra Scordia e Carlentini. La sola “ics” della settimana concede ai rossoblu la gioia del primo punto conquistato, e ai biancazzurri la tranquillità di una comoda posizione a metà classifica.

Giarre

Il Giarre celebra vittoria e secondo posto

I Risultati della quinta giornata. 
Acicatena – Città di Sant’Agata 2-3
Atletico Catania – Rosolini 0-2
Città di Scordia – Carlentini 0-0
Enna – Santa Croce 0-4
Giarre – 1937 Milazzo 1-0
Real Siracusa Belvedere – Ragusa 0-1
Palazzolo – Paternò 1-1
Sporting Pedara – Catania S. Pio X 1-0

La Classifica aggiornata. 
Ragusa 15 punti, Paternò, Giarre e Rosolini 13, Città di Sant’Agata 12, Santa Croce 10, Real Siracusa Belvedere (-1) 9, Carlentini 7, Milazzo 5, Acicatena, Palazzolo e Catania S. Pio X 4, Sporting Pedara 3, Atletico Catania, Enna e Città di Scordia (-1) 0.

Il programma del prossimo turno – 20/10/2019. 
1937 Milazzo – Enna
Carlentini – Giarre
Catania S. Pio X – Palazzolo
Rosolini – Real Siracusa Belvedere
Città di Sant’Agata – Città di Scordia
Paternò – Atletico Catania
Ragusa – Acicatena
Santa Croce – Sporting Pedara

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva