Raciti: “Abbiamo cambiato marcia dopo lo svantaggio. Male nel primo tempo”

ZuppelFumagalli celebra con i compagni la rete del pareggio (foto Paolo Furrer)

Il Messina ha conquistato il secondo pareggio esterno del 2023, mantenendo l’imbattibilità esterna e sfiorando nel finale anche il quarto colpo in trasferta del nuovo anno. Un 1-1 che arriva dopo una prova dai due volti, con i peloritani più incisivi dopo i cambi nella ripresa.

Acr Messina

La formazione titolare del Messina (foto Paolo Furrer)

Ne è consapevole il tecnico Ezio Raciti: “Nel primo tempo è stata la classica partita di serie C: brutta, noiosa e scorbutica. non abbiamo fatto bene. Non sono soddisfatto perché non siamo riusciti a palleggiare anche in superiorità numerica nella nostra metà campo. C’era un po’ di frenesia. C’è qualcosa da correggere, dobbiamo migliorare”.

Poi il Messina ha saputo cambiare volto dopo l’intervallo, pur rinunciando a Kragl e Ragusa: “Nel secondo tempo ci siamo ripresi, abbiamo subito il gol proprio quando avevamo iniziato a giocare. Non ci siamo persi d’animo e abbiamo cambiato subito marcia, ci siamo messi nella loro metà campo, trovando il gol dell’1-1. Alla fine potevamo anche ottenere qualcosa in più e c’è rammarico”.

Ezio Raciti

Il tecnico del Messina Ezio Raciti (foto Paolo Furrer)

Come a Giugliano, il Messina – che nel girone di andata aveva collezionato dieci sconfitte consecutive in trasferta – ha saputo reagire con convinzione ed efficacia: “Sono molto soddisfatto dal punto di vista caratteriale. Sono contento per il punto, su un campo difficile, in uno scontro diretto che volevamo vincere ma siamo riusciti a non perdere, che è fondamentale. Usciamo con la consapevolezza di avere dato tutto. Ci abbiamo provato ma è andata così”.

In classifica vince soltanto la Fidelis Andria, comunque distante sei punti, mentre restano praticamente invariate le distanze tra tutte le altre contendenti: “Siamo una buona squadra, equilibrata, che ha trovato un’identità precisa. Guadagniamo un altro punto sulla Gelbison e la Viterbese. Nel processo che ci deve portare alla salvezza fa la differenza, in attesa di dare la stoccata con qualche vittoria importante. Abbiamo perso in casa con il Cerignola e il Monopoli partite giocate anche meglio di questa, in cui un solo episodio ci ha condannato”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, dal 2023 assistente amministrativo in una scuola secondaria a Piacenza.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, dal 2023 assistente amministrativo in una scuola secondaria a Piacenza.