Pronto il nuovo protocollo: i gruppi squadra bloccati con il 35% di positivi

calcio e CovidIl Covid ha messo in ginocchio lo sport, che corre ai ripari

“Credo che a inizio settimana il ministero della Salute emetterà la circolare sul nuovo protocollo anti-covid per lo sport che dovrebbe quindi entrare in vigore in settimana”. Così la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, intervenuta a ’90° minuto’ su Raidue.

Raffaele Russo

Il messinese Raffaele Russo si sottopone al vaccino anti-Covid

“Sono molto contenta che insieme con gli altri ministri si sia riusciti a superare una situazione di criticità e a mettere in grado la società e le Asl di gestire in maniera univoca diverse realtà che si presentano – ha proseguito –. Abbiamo bisogno di continuare a veder praticate le competizioni sportive ma sempre nella massima sicurezza”.

“Ci vedremo in settimana col ministro Speranza per trovare una soluzione condivisa per far giocare atleti stranieri in Italia in occasione delle competizioni europee”, ha aggiunto parlando delle problematiche relative alla gestione delle squadre di altri campionati che dovranno affrontare quelle italiane nelle coppe.

Mascherine Ffp2

Le mascherine Ffp2 obbligatorie per i “contatti ad alto rischio”

Il protocollo messo a punto nella riunione tra il Governo e le Regioni, alla quale hanno partecipato anche i vertici del Coni e delle Leghe, aveva ottenuto già il via libera del Comitato tecnico scientifico. Il protocollo – che prevede tra l’altro il blocco dell’intero gruppo squadra nel caso in cui si raggiunga un numero di positivi superiore al 35% dei componenti – ha l’obiettivo di individuare “regole sicure e condivise per assicurare parità di trattamento e dare certezza al prosieguo delle attività sportive”.

Il documento stabilisce inoltre che i soggetti positivi debbano rimanere in isolamento, monitorati e controllati in base all’attuale normativa. I “contatti ad alto rischio”, a prescindere dallo stato vaccinale, devono invece essere sottoposti a test antigenico ogni giorno per almeno cinque giorni e hanno l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2 ad eccezione di quando si svolge l’attività sportiva. Per quanto riguarda infine i “contatti a basso rischio” nei loro confronti si applicano le misure previste dalle indicazioni del ministeriali ed è comunque raccomandato l’utilizzo della Ffp2.