Promozione – La Scarabeo concede il bis, dopo il Minibasket, ferma anche l’Aquila Nebrodi

Scarabeo Milazzo

La Scarabeo Milazzo si conferma una mina vagante del torneo di Promozione e nell’arco di pochi giorni lo dimostra con i fatti sul parquet di gioco piegando prima nell’anticipo del sesto turno di ritorno l’altra compagine della città del Capo, il lanciatissimo Minibasket per 65-67, e poi si è nuovamente affermata e, sempre di stretta misura, sull’Aquila Nebrodi reduce da ben sei vittorie consecutive.

Scarabeo Milazzo

Scarabeo Milazzo

Quest’ultima gara – giocata nella vecchia palestra del Ciantro e valevole invece per la quinta di ritorno del girone messinese viene disputata il 19 marzo – ha visto la Scarabeo imporsi con il punteggio finale di 62-59, al termine di una gara in sostanziale equilibrio per le prime due frazioni (33-32 all’intervallo).

Poi era il quintetto torrenovese a strappare un deciso break favorevole al ritorno in campo, per pagare dazio nel successivo alle fatiche con qualche rotazione ridotta per coach Domenico Bacilleri, ed alla crescente aggressività della Scarabeo che completava la rimonta rischiando l’over time sull’ultima conclusione dall’arco degli ospiti, con la palla scagliata da Ballato che rimbalzava sull’anello di ferro per poi non imboccare la via della retina.

Per la Cestistica Torrenovese una sconfitta che interrompe la striscia utile di risultati che l’hanno portata a ridosso delle prime posizioni, e sabato pomeriggio al “Pala Torre” di Torrenova (con palla a due alle ore 18 e ingresso libero) ci sarà l’atteso derby con la capolista Maurilio Milone Capo d’Orlando, una sfida attesa e che potrebbe accendere la corsa verso la seconda fase della stagione.

Tabellino:
Sca

Aquila Nebrodi Cestistica Torrenovese

Aquila Nebrodi Cestistica Torrenovese

rabeo Milazzo-Aquila Nebrodi Cestistica Torrenovese 62-59

Parziali: 19-17, 14-15, 9-17, 20-10;

Scarabeo Milazzo – Gugliotta 18, Amico 13, Lopes 12, Rini 10, Irto 3, Nicosia 3, La Rosa 2, Genovese 1.

Aquila Nebrodi – Valente 12, Machì 12, Sindoni 11, Santoro 8, Florio 5, Casella 4, Ballato 3, Timpanaro 3, Benedetto 3.

Arbitri: Gianluca Centorrino di Venetico e Salvatore De Pasquale di Barcellona.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti