Presentati D’Aiello e Squillace. L’ex Catanzaro: “Ho preferito Messina alla Prima Divisione”

Tommaso SquillaceSquillace nella sala stampa del San Filippo

La sala stampa dello stadio San Filippo ha ospitato la presentazione dei due nuovi acquisti del Messina, che ha così completato l’opera di rafforzamento di difesa e centrocampo e potrà adesso concentrarsi sull’attacco.
Ha sfoggiato degli inediti baffi l’esterno sinistro Tommaso Squillace, reduce da alcune eccellenti stagioni a Catanzaro, società dalla quale è stato prelevato con la formula del prestito ed alla quale è vincolato fino al giugno 2015. Il 24enne ha subito chiarito un piccolo mistero legato alla sua reale città natale: “Sono originario di Reggio Calabria e non di Soverato, come pure risulta su tanti almanacchi. Ho scelto una piazza calorosa, che solletica le mie ambizioni. Quando ho capito che non c’era possibilità di mantenere la categoria non ho avuto dubbi”.

Tommaso Squillace

Tommaso Squillace

Un riferimento al Pisa di Ciccio Cozza, l’allenatore che lo aveva lanciato proprio in Calabria: “Conoscevo il mister, ma si sono presi altri quattro o cinque giorni di tempo, per valutare come operare sul mercato, ed io ho preferito non aspettarli più. In Prima Divisione peraltro, senza retrocessioni, ci sono sicuramente meno stimoli”. Quest’anno invece, con l’approdo di Brevi in panchina, Squillace è uscito dalle rotazioni dopo due annate da assoluto protagonista: “Ho giocato subito all’esordio, ma poi sono stato messo da parte. Il Catanzaro evidentemente ha fatto scelte diverse e non rientravo più nei loro piani. Ero stanco di fare tribuna, avevo voglia di giocare e dimostrare quanto valgo. Sono pronto a scendere in scampo: mi sono sempre allenato, sto bene, mi manca il ritmo partita ma quello si riacquisisce giocando”. L’esterno calabrese è destinato a sottrarre una maglia da titolare a Bolzan o Quintoni, con uno dei due destinato a partire: “Con il 3-5-2 di Grassadonia mi trovo molto bene e ho già agito in passato in quella posizione. Sono mancino e preferisco giocare a sinistra. A destra non mi troverei affatto invece”.

Presentazione D'Aiello e Squillace

Presentazione D’Aiello e Squillace

Squillace è ottimista in chiave promozione, nonostante la classifica poco esaltante: “Ci sono molte squadre in pochi punti e da domenica inizia un altro campionato con tante novità di mercato a tutti i lidi. Con due vittorie saremo di nuovo in zona promozione. Peraltro ho visto che la squadra ha avuto un bel gioco e le è mancata anche un po’ fortuna. Potremo fare bene”.

Commenta su Facebook

commenti