Pescara fa lo sgambetto al Cus Unime alla Cittadella Sportiva

Colpo esterno del Pescara, che ha battuto il Cus Unime davanti alla gremita tribuna della Cittadella Sportiva Universitaria nel campionato di serie A2 di pallanuoto maschile.

L’ultimo gol realizzato dal Pescara

Al termine del secondo parziale, sul 5-4 per i padroni di casa, la doppietta di D’Aloisio cambia l’inerzia del match. Nel quarto tempo, il gol di Provenzale mantiene in scia i peloritani (7-8), che si arrendono poi ai centri di Calcaterra e De Ioris.

“La partita è rimasta in equilibrio fino all’intervallo lungo – questa l’onesta analisi del tecnico peloritano Sergio Naccaripoi Pescara è scappato e non siamo stati capaci di recuperare. Loro, che si sono resi protagonisti di una grande prova difensiva, con un Volarevic superbo in tante occasioni.

Noi ci abbiamo provato fino in fondo, ma loro hanno meritato questi tre punti. Resettiamo adesso tutto e ripartiamo già da sabato contro il Latina, seconda forza del torneo. Sarà uno spettacolo che vogliamo goderci. Da matricola siamo già contenti dell’obiettivo che abbiamo raggiunto con largo anticipo e proseguiremo soddisfatti del nostro percorso in questa A2 di altissimo livello”.

CUS UNIME-PESCARA 7-10

CUS UNIME: Spampinato, Russo, Savoca, Steardo 2, Provenzale 1, Condemi, Cusmano 1, Giacoppo 1, Ambrosini, Sacco, Klikovac 1, Parisi 1, Spizzica. All. Naccari.

PESCARA: Volarevic, Di Nardo, Laurenzi, Di Fulvio 2, De Ioris 1, Sarnicola, Giordano, Provenzano, Di Fonzo, D’Aloisio 2, Calcaterra 3, Agostini 2, Molina Rios. All. Malara.

ARBITRI: Bonavita e Calabrò.

PARZIALI: 2-3; 3-3; 1-2; 1-2.

NOTE: superiorità numeriche Cus Unime 4/12 + un rigore, Pescara 3/9 + un rigore.

 

Commenta su Facebook

commenti