Palestre a cielo aperto in tutti i comuni: sarà possibile allestirle nei parchi

Sport e SaluteSport e Salute e Anci hanno firmato il protocollo "Sport nei parchi"

Il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli e il vicepresidente dell’Anci Roberto Pella hanno firmato allo stadio dei Marmi ‘Pietro Mennea’ il protocollo “Sport nei parchi”. L’intesa darà il via a un bando rivolto ai comuni italiani, che dovranno individuare le aree verdi, mentre a fornire l’allestimento sarà Sport e Salute con il sostegno di fondi pubblici e privati. Si tratta di attrezzature professionali all’aria aperta.

Vito Cozzoli

Vito Cozzoli è il presidente di Sport e Salute

“In questa fase di emergenza lo sport non può fermarsi, dobbiamo metterci fantasia e coraggio. Per questo abbiamo pensato di dare a tutti la possibilità di fare sport nei parchi e mettere a disposizione attrezzature e competenze dei collaboratori sportivi e delle leggende azzurre”, ha riferito Cozzoli, aggiungendo che “sarà una vera e propria palestra a cielo aperto e noi metteremo a disposizione le attrezzature nei parchi, con tanto di tutorial e Qr Code attraverso i quali si potrà usufruire di allenamenti e lezioni a distanza svolte dalle leggende azzurre”.

Tra i primi ad aderire figurano gli olimpionici Manuela Di Centa e Massimiliano Rosolino. Il progetto pilota sarà la Grand Stand Arena del Parco del Foro Italico a Roma, che entro un mese partirà con quattro aree attrezzate distribuite su 800 metri quadrati: “Diventerà una palestra a cielo aperto per tutti, dedicata al work out, al fitness, alla disabilità e ai bambini. Per fare sport, adottando tutte le precauzioni Covid – ha chiarito Cozzoli, sottolineando che la volontà – non è assolutamente quella di fare concorrenza alle palestre ma supportare le società sportive che non possono usufruire di spazi all’aperto. Oltre a farci carico di rivitalizzare e recuperare attrezzature e location che sono state abbandonate”.

Villa Dante

L’Arena di Villa Dante, una potenziale location per l’iniziativa

Il progetto partirà con un fondo simbolico, “ma integreremo il protocollo con l’apertura ai privati che potranno sostenere l’iniziativa”. Tra le prossime iniziative che Sport e Salute intende lanciare, c’è anche l’idea “Urban Week End”: “Week-end sportivi – ha spiegato Cozzoli – in cui saranno le società dilettantistiche a mettere a disposizione strutture per la cittadinanza”. 

“Siamo contenti di sottoscrivere questo protocollo e ringrazio Cozzoli per averci chiesto di interagire – ha detto Pella –. Sport e Salute, i Comuni e i sindaci possono sensibilizzare i cittadini alla pratica sportiva grazie all’utilizzo delle nostre bellezze verdi. Cerchiamo di coinvolgere i bambini e i nonni che lo accompagnano. Questo può valorizzare i nostri parchi, la pratica sportiva, e aiutare i Comuni che detengono il 98% degli impianti sportivi in Italia. Ora non possiamo immaginare che i nostri Comuni possano creare nuova impiantistica, ma poter valorizzare momenti importanti con le palestre a cielo aperto significa costi limitati e partecipazione più ampia”. 

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva