Nessun incarico a Grassani. Stracuzzi: “Opteremo per un legale messinese”

Mattia GrassaniL'esperto di diritto sportivo Mattia Grassani

Era programmato per le 8:30 di lunedì mattina nello studio bolognese di Mattia Grassani l’appuntamento tra il noto legale ed il commercialista del club Leonardo Termini, ma alla fine il Messina ha varato un piano alternativo per inseguire la Lega Pro. A contattare Grassani, per annullare l’incontro, già nella tarda serata di domenica, è stato Antonio Fazio, il legale di fiducia di Arturo Di Napoli.

Natale Stracuzzi

Il neo-presidente del Messina Natale Stracuzzi lavora alla riammissione in Lega Pro

Ad illustrarne le ragioni è direttamente il presidente Natale Stracuzzi: “È ovvio che il nome di Grassani aveva un grande “appeal” ma alla fine, dopo l’approccio dei giorni scorsi, abbiamo deciso di optare per un professionista messinese. È nostra intenzione prediligere sempre opzioni legate al nostro territorio”Alla base del ripensamento – ha spiegato l’avvocato Fazio – anche motivi di natura economica.

È emerso infatti che Grassani è uno dei tanti creditori del club (un pregresso che risale alla gestione Manfredi, saldato parzialmente da Lo Monaco, che fece comunque fronte a gran parte del debito). Stracuzzi, nonostante la disponibilità del legale a compensare quel passivo precedente, avrebbe considerato fin troppe esose le richieste dell’esperto avvocato. Dopo avere già versato 173.000 alla precedente proprietà, il club è chiamato d’altronde a pianificare una stagione impegnativa, con la spada di Damocle di un passivo da oltre 700.000 da onorare in corso d’opera.

La sede del Tribunale Federale Nazionale

La sede del Tribunale Federale Nazionale

Grassani si è detto stupito per l’improvviso passo indietro dell’ACR, atteso da una corsa contro il tempo: “L’atto di intervento di 39 pagine e l’allegato, una memoria dettagliata, sono pronti. Uno staff di sei persone ci ha lavorato negli ultimi giorni, dopo avere studiato le 1.500 pagine dell’indagine. La difesa scritta preventiva andrebbe peraltro presentata al più presto per annunciare la costituzione in giudizio di parte civile nel procedimento che scatta mercoledì pomeriggio al Tribunale Federale Nazionale. I tempi sono stretti, brucianti”.

Il legale bolognese assicura che è ancora disposto ad andare incontro alla nuova proprietà del Messina: “Mi sono messo a servizio di una piazza per la quale nutro riconoscimento ed affetto. Posso vincolare il mio compenso all’effettiva riammissione, dopo il versamento di un primo acconto. Ma al di là del mio eventuale coinvolgimento questa resta una opportunità straordinaria, da sfruttare, un treno che passa una volta sola”.

Anche la Virtus Entella dell'ex Pedro Ferreira si è affidata a Mattia Grassani

Anche la Virtus Entella dell’ex Pedro Ferreira si è affidata a Mattia Grassani

Paradossalmente, rispetto ai due procedimenti che interessano le formazioni di serie B a rischio retrocessione, è proprio quello che coinvolge Vigor Lamezia, Barletta e quindi il Messina ad annunciarsi particolarmente corposo. Grassani difenderà altri tre club: “Assisterò l’Entella, che è interessata ovviamente al dibattimento sul Catania, la cui posizione è gravemente compromessa dalle ammissioni di colpa dello stesso Pulvirenti, l’Ascoli, che ricorre contro il Teramo, ed il Gubbio (appena retrocesso in serie D, ndc), che si costituirà in giudizio contro Savona e Teramo. Il numero di club che parteciperanno ai processi di martedì e mercoledì mattina sarà tutto sommato limitato. Mercoledì pomeriggio invece andrà in scena un maxi-processo con una trentina di tesserati e tempi per le difese contingentati. Ecco perché il Messina avrà poco spazio per fare valere le sue ragioni”.

L'Ascoli prova a riottenere la B. Al pari del Gubbio sarà assistita da Mattia Grassani

L’Ascoli prova a riottenere la B. Al pari del Gubbio sarà assistita da Mattia Grassani

I tre club che si sono già affidati a Grassani sono in situazioni quasi speculari tra loro: “Ho deciso di assistere soltanto posizioni analoghe, a tutela di club che chiedono un posto in una categoria superiore, come Entella, Ascoli e Gubbio appunto. Per ovvi motivi, immaginando di difendere il Messina, non ho accettato altri incarichi per il dibattimento di mercoledì pomeriggio”. Nelle prossime ore Stracuzzi ed i suoi soci comunicheranno chi difenderà il Messina a Roma. Purtroppo le posizioni debitorie ereditate dalle precedenti gestioni continuano a creare grattacapi alla nuova proprietà, che decide se non altro di scommettere sulla “messinesità” anche sul fronte dei collaboratori e dei professionisti che la supportano.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma