Nel primo turno dei play off la Vis ospita Formia al PalaBotteghelle

Coach D'Arrigo parla ai giocatori della VisCoach D'Arrigo parla ai giocatori della Vis

Iniziare con il piede giusto, senza alcun timore reverenziale, facendo valere il fattore campo. È questo l’obiettivo che la Vis Reggio Calabria persegue domenica pomeriggio (ore 18) contro la Pallacanestro Fabiani Formia nella partita di esordio del girone H. Cominciano dunque i play off e i reggini, dopo una settimana di allenamenti intensi, sono pronti a tuffarsi in questa nuova fase del campionato. Una fase a carattere nazionale, con le migliori 32 squadre della penisola decise a darsi battaglia per essere tra le top 12 promosse in serie B. Il primo avversario di Grasso e compagni è la Pallacanestro Fabiani Formia. Un quintetto di tutto rispetto quello laziale, che vanta, fra gli altri, il play ex Viola Coronini, le guardie dal canestro facile Scodavolpe e Sorrentino  e l’esplosivo pivot italo/argentino Cicivè. Tutti cestisti di livello che, con la gestione tecnica di coach Ortenzi (subentrato a campionato in corso), hanno ottenuto una meritata qualificazione alla post season, con uno score di 18 vittorie e 8 sconfitte.

Serie C Nazionale

Pasquale Tramontana

Pasquale Tramontana, al rientro dopo due gare di stop per infortunio, analizza così il match di domani: “Arriviamo carichi a questi play off, nei quali affronteremo tre squadre di prima fascia. Dobbiamo pensare ad una partita per volta, a cominciare da Formia. I laziali sono allenati da un coach che conosco benissimo, con il quale abbiamo ottenuto una splendida promozione quando era capo allenatore alla Nuova Jolly. È lui l’uomo in più di Formia, capace di estrapolare il meglio dai propri giocatori. Al di la di questo, giochiamo in casa e abbiamo l’obbligo al PalaBotteghelle di non commettere passi falsi, magari sfruttando l’appoggio del nostro pubblico che, mi auguro, raccolga l’appello del nostro capitano e accorra in massa a sostenerci”.

Arbitrerà la coppia lombarda formata da Fabrizio Grandi e Matteo Sironi, entrambi di Milano.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva