Modica: “Emmausso è di un’altra categoria. Ragusa sontuoso in fase difensiva”

RagusaRagusa appoggia il pallone ad un compagno (foto Paolo Furrer)

Il tecnico del Messina Giacomo Modica si può godere la quarta vittoria nelle ultime cinque partite e i 21 punti raccolti in dieci giornate: “Devo dire che sono stati bravi i ragazzi, mi stupiscono di partita in partita. Stiamo facendo una bella striscia positiva di risultati, hanno acquisito una certa consapevolezza delle proprie forze e qualità importanti. La cosa più bella è che lo si vede dentro al campo, mi fa un piacere infinito, li vedo divertirsi attraverso il lavoro, emergono la loro empatia e l’amicizia”. 

Emmausso

Emmausso gestisce un possesso (foto Paolo Furrer)

Prosegue la scalata in classifica, anche il Potenza e l’ambizioso Catania adesso sono alle spalle: “Viviamo un bel periodo: costruiamo, giochiamo bene, raccogliendo quello che in alcune circostanze abbiamo lasciato per strada. Abbiamo abbassato il baricentro di dieci metri, abbiamo fatto una bella difesa potente con ripartenze importanti, abbiamo chiuso tutto, pur subendo dei traversoni dalla loro parte destra che ci hanno messo in ansia per le chiusure dal lato opposto”. 

Modica si è concesso le meritate lodi per due singoli: “Mi sento di fare i complimenti a tutti, ma soprattutto al capitano Nino Ragusa, che è stato sontuoso nella fase difensiva. Sta soffrendo non riuscendo a fare gol, ma a me interessa poco, è stato un leader per la squadra, effettuando ripartenze importanti nel primo tempo. Complimenti a Nino e a tutta la squadra. Emmausso non c’entra nulla con questa categoria, la squadra sta giocando bene e lui sta mettendo quel qualcosa in più che ci consente di fare il salto di qualità in termini squisitamente tecnici. Vederlo giocare così per quanto mi riguarda, anche se sono di parte, è una delizia infinita”.  

tifosi Messina

Festa grande per i tifosi del Messina ad Avellino (foto Paolo Furrer)

Rispettando lo storico gemellaggio con gli irpini, anche Modica riconosce l’onore delle armi all’avversario: “Auguro all’Avellino di riprendersi il più velocemente possibile. Ho tanti amici qui, su tutti il direttore Perinetti. Pazienza è un ottimo allenatore, stanno attraversando un momento particolare in casa, ma la squadra è forte, vince tante partite in trasferta e questo è sinonimo di temperamento e carattere. Stanno soffrendo questo digiuno in casa da ottobre e probabilmente basta una scintilla per ripartire. Oggi noi siamo stati veramente bravi, mi onoro di avere un gruppo importante, nella vita talvolta è meglio nascere fortunati che ricchi, ho un bellissimo gruppo e dei ragazzi fantastici”. 

Autori

+ posts