Il Milazzo, tre volte in casa in sette giorni. E scatta l’operazione “Paghi due, vedi tre”

Il Milazzo lavora intensamente per preparare al meglio la partita di domenica prossima contro l’Acireale che vedrà i rossoblu di scena al “Grotta Polifemo” dopo la sosta forzata a causa del ritiro del Misterbianco dal campionato. Di contro, i granata sono reduci dalla vittoria interna ottenuta di misura (1-0) ai danni del Città di Rosolini. Oggi i mamertini sosterranno una doppia seduta di allenamento agli ordini di mister Lorenzo Alacqua. Nel match di domenica prossima (calcio d’inizio fissato alle ore 15,00), il tecnico dovrà fare a meno dello squalificato Laquidara e dell’infortunato Frisenda, ma potrà nuovamente contare sul capitano Camarda che ha smaltito il turno di squalifica comminato dal giudice sportivo. E’ alto il morale del gruppo alla vigilia del primo di tre incontri casalinghi consecutivi nel giro di appena sette giorni. Ad intervallare le due gare di campionato sarà la gara di ritorno di Coppa Italia contro il Paternò (battuto per 2-1 a domicilio all’andata). Da qui alla sosta natalizia, i mamertini disputeranno quattro delle prossime cinque sfide di campionato tra le mura amiche. Un fattore da capitalizzare per ritrovare il primato in classifica. E, in occasione del ciclo di partite casalinghe settimanali, la S.S. Milazzo 1937 ha varato una nuova iniziativa. Da ieri è infatti partita la prevendita dei biglietti per assistere alla gara contro l’Acireale, ma anche a quella contro il Città di Rosolini in programma domenica 30 novembre. I tagliandi possono essere acquistati presso la biglietteria ufficiale “Mama Bet Bar Cafè” sita in via S.Papino n° 10/11. Per chi acquisterà entrambi i biglietti, scatterà la promozione “Paghi due, vedi tre” in seguito alla quale sarà possibile assistere gratuitamente al ritorno di Coppa Italia contro il Paternò. Di seguito il costo dei biglietti delle singole partite:

– Tribuna coperta: euro 8 (ridotto euro 5 per le donne);

– Gradinata: euro 5;

– Ingresso gratuito per i ragazzi under 14.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti