Messina, zero vittorie a Matera in dieci precedenti. Gustavo in gol per l’1-1 del 2016

Gustavo deposita il pallone in rete dopo avere dribblato Bifulco

Matera tabù per il Messina. Dieci precedenti in gare di campionato, tutti a livello di terza serie, in terra lucana, ma nessuna affermazione dei giallorossi. Nel bilancio quattro vittorie dei padroni di casa e sei pareggi. Si comincia con lo 0-0 del 1968-69. Il risultato a reti bianche si ripete anche nella stagione successiva. Nel 1970-71 le due squadre si affrontano alla prima giornata. Il Matera, a segno con Carella al 56’, fa sua l’intera posta in palio, imponendosi per 1-0. Biancazzurri vittoriosi anche nel 1971-72. Firmato Calì, al 7’, l’illusorio vantaggio dei peloritani. La doppietta di Toffanin, tra il 22’ e l’85’, capovolge le sorti del match, regalando il successo per 2-1 al Matera.

Il Matera celebra la rete di Albadoro

Sfida ricca di gol il 17 dicembre 1972. Sempre Toffanin apre le marcature per i locali al 20’. Poi al 44’ Giacomin ed al 72’ Di Giusto fanno pregustare il blitz al Messina, prima del definitivo 2-2 ad opera di Veneranda all’87’. Dopo lo 0-0 del 1974-75, c’è l’1-1 della stagione 1976-77. Vantaggio del Matera con l’ex Picat Re al 55’, pari di Polizzo al 68’. In Serie C2 1981-82 Messina battuto per 2-1. A Cristiano, in gol al 55’, risponde Alivernini all’85’. A 1’ dallo scadere la firma decisiva di Arzeni. Dopo un lungo periodo senza incrociarsi Matera e Messina furono opposte in Lega Pro l’1 febbraio 2015. Tra il 7′ e il 12′ botta e risposta tra Diop e Corona, poi i padroni di casa rimettono la freccia al 31′ con Carretta. All’87’ il sigillo di Mucciante per il definitivo 3-1.

I sostenitori del Matera

Infine, l’1-1 del 20 febbraio 2016, relativo al match disputato nella scorsa stagione. Buona la prova fornita al “XXI Settembre-Franco Salerno” dalla squadra di Lello Di Napoli che impose il pari ai biancazzurri. Il bel gol di Gustavo, al 31′, fruttò il vantaggio ospite. A riequilibrare le sorti dell’incontro Albadoro al 52′. Al Messina targato Cristiano Lucarelli ora il compito di sfatare la tradizione negativa e centrare il primo successo.

Commenta su Facebook

commenti