Il Messina Volley batte il Pastaprimeluci Castelvetrano e si rilancia in campionato

Messina VolleyL'esultanza del Messina Volley

Il Messina Volley si aggiudica, fra le mura amiche del “PalaRescifina”, il match contro la Pastaprimeluci Castelvetrano, valido come ottava giornata del Campionato di Serie B2.

Messina Volley

Il Messina Volley al suo ingresso in campo

Le ragazze di mister Danilo Cacopardo con questo successo si installano in quarta posizione con 17 punti, a braccetto con la Volley Kondor Catania, e a un solo punto dall’Ekuba Futura V. Palmi, primo posto utile per i play-off. Inoltre ad occupare la seconda piazza del torneo è la Villa Zuccaro Santa Teresa con 19 punti, squadra che capitan Donatella Donato e compagne incontreranno il prossimo turno in trasferta. Facendo un passo indietro, contro la compagine di mister Calcaterra è subito in salita per le peloritane con il primo set che si chiude appannaggio delle ospiti (24-26). L’orgoglio delle giallo-blu non tarda ad emergere e da qui in avanti la partita vede sempre le locali avanti, capaci di pareggiare e aggiudicarsi l’intera posta in palio.

Messina Volley

Le ragazze del Messina Volley si concentrano prima della partita

Fra le atlete del presidente Mario Rizzo si mettono in evidenza le bande Monica Lestini e Marcela Nielsen autrici in coppia di ben 46 punti (23 a testa e 289 insieme dall’inizio dell’anno) e il libero Alessandra Rando ottima nel dirigere la difesa e dunque contenere gli attacchi delle ospiti. Castelvetrano tenace e inesauribile fino alla fine, gioca un’ottima pallavolo con in evidenza capitan Nadia Vullo (miglior realizzatrice delle pugliesi con 18 punti), Maria Valente (8) e il libero Alessia Luraghi. Nel dettaglio il primo set è equilibrato fino al 7 pari. Daniela Polito (11), Nielsen e il muro di Gloria Scimone danno al Messina Volley un vantaggio di +4 (12-8). Una doppia pipe di Lestini allunga ancora il margine sul  14-9 con mister Calcaterra a chiamare il time-out. La pausa fa bene alle ospiti che accorciano le distanze con Vullo e Maria Laura Patti (17) (14-12). Lestini e Nielsen aumentano il gap (+4; 17-13), ma le già citate Vullo e Patti raddrizzano le sorti del set (18 pari). A questo punto si ha un batti e ribatti fino al 22 pari. Castelvetrano va in vantaggio, Nielsen pareggia e Teixeira porta di nuovo avanti le ospiti. La schiacciatrice Lestini annulla il set-point di Castelvestrano, ma Vullo e compagne riescono a chiudere a loro vantaggio il parziale (24-26).

Messina Volley

Monica Lestini in azione (foto V. Nicita Mauro)

Le ospiti partono bene anche nel secondo set e, con l’ace di Gabriella Mercanti e i punti di Valente e Patti, vanno a +2 (1-3). Il Messina Volley reagisce subito e pareggia con Donato e Stefania Criscuolo. Le leonesse giallo-blu riprendono il loro solito ritmo e grazie ai punti della Nielsen si portano a +4 (8-4) con coach Calcaterra a chiamare il time-out. La pausa non da i risultati sperati alle ospiti e la coppia Lestini-Nielsen allunga a +8 (12-4). Capitan Vullo e Patti non ci stanno (14-8), ma Lestini tiene a distanza le avversarie (15-8). Sempre Vullo, l’ace di Giada Amatori e i muri di Patti cercano di ricucire il gap (19-17), ma il Messina Volley non si disunisce ed anzi allunga di nuovo con Polito e Lestini (22-18). Dopo il time-out di mister Calcaterra, Patti e l’ace di Mecanti portano il risultato sul 22-20, ma la Polito sale in cattedra e, con due punti (muro più ace), manda il Messina Volley ad un passo dalla conquista del parziale. Capitan Vullo annulla il primo set-point, ma ci pensa la schiacciatrice argentina Nielsen a portare a casa il parziale per le locali e pareggiare il conto dei set. Nel terzo le ragazze di mister Cacopardo partono a testa bassa, grazie all’ace della Lestini e il pallonetto della Nielsen (3-1).

Pasteprimeluci Castelvetrano

La formazione del Pastaprimeluci Castelvetrano (fonte pagina facebook Pasteprimeluci Castelvetrano)

Teixeira e Vullo pareggiano per le ospiti (4 pari), ma la Lestini e il muro della Scimone sviluppano un parziale di +4 (8-4), con mister Calcaterra a chiamare il time-out. Al rientro le ospiti ricuciono il gap (9-8) con Patti protagonista, ma il doppio muro consecutivo di Polito, il punto della Lestini e lo spettacolare tocco di capitan Donato rilanciano le locali (14-9). Comincia una frazione punto a punto fino al 19-13 della Lestini. Il Messina Volley allunga ulteriormente (21-14) e, successivamente, la Nielsen e la Lestini portano le locali ad un solo punto dalla vittoria del set (24-15). Il Pastaprimeluci non ci sta ed annulla ben 6 set-point con protagoniste Valente, Gullo e due ace consecutivi di Patti. A mettere il sigillo al set ci pensa il muro della Polito (25-21). Sempre l’atleta di Ischia è protagonista nella frazione successiva che vede il  Messina Volley passare in vantaggio per 6-2 grazie a Nielsen e Scimone. Valente accorcia per le ospiti, ma le peloritane rispondono subito e si portano sul +11 (14-3) con protagoniste Criscuolo e Nielsen.

Messina Volley

Marcela Nielsen in azione foto di Vincenzo Nicita Mauro

Un break di +4, caratterizzato da due punti di Patti e uno di Teixeira, mettono il risultato sul 14-7, ma Polito e Donato portano il set a +9 per le peloritane (17-8). Due punti di Mercanti e il muro di Vullo riportano le ospiti a -5 (17-12) con mister Cacopardo a chiamare il time-out.  Al rientro si gioca sul cambio palla con il muro della Nielsen a mantenere il +5 per il Messina Volley (20-15). E’ adesso mister Calcaterra a chiedere il time-out, ma sempre la Nielsen da alle leonesse giallo-blu il +6 (22-16). L’inesauribile Vullo e Lo Iacono ricuciono il gap (22-19) ed, al rientro dal secondo time-out giallo-blu, il muro della Scimone e Lestini portano il Messina Volley sul 24-20. E’ il muro della Criscuolo a consegnare la vittoria alle giallo-blu e rilanciarle in campionato.  A fine gara mister Danilo Cacopardo ha così commentato la partita: “La gara è stata come ci aspettavamo, difficile e ardua da affrontare. Queste sono squadre che, anche se sono a metà classifica, fanno capire quanto è alto il livello medio del campionato. Avevo visto questa squadra nella partita a Santa Teresa e Palmi ed è un team che non molla mai. Ha alcune persone di qualità elevatissima,  in altri campionati sarebbe una squadra nei primi tre posti. Questo non significa che in proseguo non possa scalare la classifica, però dimostra come il campionato sia difficile ad ogni partita e soprattutto il fattore casa è determinante e questo vale per tutte le squadre. In questo momento si vedono più squilibri in classifica e questa deve essere letta a fine del girone di andata e poi alla fine del girone di ritorno, proprio per gli scontri diretti in casa e fuori casa. Ci sono molte squadre che sono sottovalutate in classifica perché hanno avuto degli scontri diretti difficilissimi e altre squadre che hanno punti in più rispetto a quelli che dovrebbero avere in quanto hanno avuto delle partite più accessibili. Dunque questo è un torneo che secondo me si deciderà nelle ultime giornate in quanto non c’è una squadra più forte delle altre, il livello medio è alto e si è visto oggi”. Adesso occhi puntati a sabato prossimo con il big-match che vedrà impegnata la compagine giallo-blu in casa del Villa Zuccaro Farmacia Schultze Santa Teresa Volley, in questo turno vittoriosa per 3-0 sull’Asem Bari.

Il tabellino della gara:

Messina Volley – Pastaprimeluci Castelvetrano TP 3-1 (24-26; 25-21; 25-21; 25-20)

Messina Volley:  Marra, Criscuolo 4, Lestini 23, Mondello, Laganà, Polito 11, Nielsen 23, Cannizzaro, Donato (Cap.) 4, Carnazza, Scimone 4, Rando (Lib. 1), Biancuzzo (Lib. 2). All. Cacopardo

Pastaprimeluci Castelvetrano TP: Teixeira 8, Lo Iacono 3, Valente 8, Gullo, Amatori 1, Mercanti 4, Patti 17, Rybak, Vullo (Cap.) 18, Luraghi (Lib.). All. Calcaterra

Arbitri: Privitera e Rossino

 

Commenta su Facebook

commenti