Messina prova a preservare la Vara dal Covid. Possibili eventi in drive-in

DortmundA Dortmund in Germania sono tornati i drive-in. Venti città italiane provano a imitare i tedeschi (foto Ansa)

“Considerate le restrizioni previste in ambito nazionale riguardanti le disposizioni in merito agli assembramenti”, l’assessore con delega allo sport, spettacolo, tradizioni popolari e tempo libero Giuseppe Scattareggia, ha avviato una serie di iniziative e confronti anche in streaming con diversi operatori del settore, allo scopo di trovare adeguate soluzioni e misure che permettano lo svolgimento, nel rispetto delle norme vigenti, di alcuni importanti appuntamenti sportivi, artistici e della tradizione laica e religiosa del nostro territorio, in primis La Vara e Mata e Grifone. Le ipotesi sono diverse e riguardano principalmente l’individuazione di siti utilizzabili, tra queste la realizzazione di Eventi in modalità Drive In e non solo”.

Vara

La processione della Vara, uno dei simboli di Messina

Ad annunciarlo una nota stampa diramata dal Comune. Non a caso in questi giorni in Italia è stato lanciato il progetto “Live drive in”: una risposta alla pandemia, dopo la chiusura di cinema e teatri e l’annullamento di tutta la stagione concertistica estiva.

L’iniziativa, voluta da Utopia Srl, Zoo Srl, Italstage e 3D Unfold, consiste nella ricerca di ampie aree in cui allestire palchi e maxischermi, così da consentire al pubblico di godersi lo spettacolo restando comodamente nella propria auto, nel pieno rispetto delle norme anti-contagio da Coronavirus.

Dortmund

Il palco allestito a Dortmund per un concerto, con gli spettatori in auto (foto Ansa)

Il “Live drive in” vanta già l’adesione di venti città: Milano, Roma, Firenze, Torino, Bologna, Napoli, Verona, Catania, Genova, Bari, Cagliari, Cosenza, Mantova, Avellino, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Camaiore, Olbia, San Benedetto del Tronto e Palermo. A queste potrebbe aggiungersi adesso Messina.

Si tratta di un progetto quasi completamente ad impatto zero, grazie all’utilizzo di generatori ad energia rinnovabile, bagni auto-igienizzanti e materiali eco-sostenibili. I promotori hanno spiegato che l’obiettivo principale è il “sostegno a tutta la filiera di cinema, teatro e musica live, ora in ginocchio e con più di 300mila lavoratori stimati in disoccupazione, con perdite di decine di milioni di euro ogni settimana”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma