Messina, c’è la firma di Rosafio. Ferrigno sulle tracce di Donnarumma e Visconti

Gennaro DonnarummaGennaro Donnarumma in azione con la maglia della Casertana

Un tassello dopo l’altro, prende forma il Messina 2.0. Nel pomeriggio di venerdì è stata formalizzata la posizione di Marco Rosafio, esterno offensivo, classe 1994, sbocciato nel vivaio del Lecce. Per lui quella siciliana sarà la prima esperienza in carriera tra i Dilettanti, dopo un quadriennio in C con le maglie di Viareggio, Forlì, Monopoli e Juve Stabia. L’italo-svizzero accresce le opzioni a disposizione del tecnico Antonio Venuto in un reparto che fin qui ha trovato la via della rete soltanto all’esordio con il Portici.

Marco Rosafio

Marco Rosafio con la maglia del Lecce

In queste ore, dopo un incontro tra il patron Pietro Sciotto e il loro procuratore Pietro Varriale, sono attese le ratifiche degli accordi con l’altro attaccante Arcangelo Ragosta e il centrocampista Stefano Maiorano, che torna in riva allo Stretto dopo oltre tre anni e le esperienze a Catanzaro, Castellammare, Pagani e Taranto. Era stato proprio il loro agente ad annunciare il doppio sbarco in Sicilia: si attende solo il nero su bianco, al netto di eventuali imprevisti. Restano aggregati il centrocampista Fabio Sciacca e i difensori under Vincenzo Polito e Raffaele Sgueglia.

Lo staff tecnico ha poche alternative tra gli juniores e in soccorso… potrebbe arrivare la Casertana. Il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno ha messo gli occhi infatti su due esterni difensivi, che potrebbero colmare una delle principali lacune dell’organico giallorosso. Considerato che il mercato è chiuso, e i prestiti ormai impossibili, sarebbe però necessaria la loro risoluzione, in cambio dell’impegno a legarsi di nuovo con il club campano a fine anno.

Vincenzo Visconti

Vincenzo Visconti con la divisa della Roma

I due calciatori seguiti con interesse dal Messina, come ci confermano dalla Campania, sono Gennaro Donnarumma, terzino sinistro, classe 1998, e Vincenzo Visconti, terzino destro, del ’99. Il primo, originario del centro napoletano di Vico Equense, ha già un’esperienza di buon livello in serie D alle spalle. L’anno scorso ha collezionato infatti 23 presenze, tutte da titolare, nel Gladiator. Mostrando subito un bel temperamento, che gli è costato otto cartellini, sette gialli e uno rosso.

Visconti sarebbe invece all’esordio in una prima squadra. Napoletano, è cresciuto nel vivaio della Roma e in estate si è accasato alla Casertana. Fu il responsabile del settore giovanile giallorosso, il mitico Bruno Conti, a prelevato dalla società partenopea del Marano. L’operazione non è semplice, ma Ferrigno spera di portare comunque in casa ACR altri due campani, dopo Bruno, Ragosta e Maiorano. Il Messina 2.0, insomma, parlerà napoletano.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti