Martilotti punta forte sull’Akademia: “Qui per rimettermi in gioco e fare bene”

Akademia Sant'Anna - Serie B1 FemminileValentina Martilotti giocherà a Messina con l'Akademia

Dopo tre settimane in riva allo Stretto è tempo di primi bilanci per Valentina Martilotti, uno dei nuovi top player dell’Akademia Sant’Anna. Per la schiacciatrice calabrese, reduce da tante stagioni consecutive con la maglia di Cerignola, certamente un cambiamento importante. “Vengo da sette anni nella stessa società, quindi cambiare, soprattutto a quest’età, non è facile ma diventa uno stimolo in più. La prima cosa che mi è venuta in mente è stata di rimettermi in gioco. Il club messinese è sempre stato descritto come una grande società e già nei primi giorni mi sto rendendo conto che è la verità. Quindi oltre agli stimoli personali c’è stata anche la voglia di entrare nel progetto Akademia”.

Akademia Sant'Anna

Valentina Martilotti, uno dei volti nuovi, ha militato per sei anni a Cerignola

Tra palestra, rifiniture in piscina e allenamenti al PalaTracuzzi sono state settimane intense, segnate sin da subito una giusta mentalità da parte del gruppo, determinato e concentrato sull’obiettivo quando mancano ancora oltre 40 giorni all’inizio del torneo. Un fattore importante per chi vuole pensare in grande, come sottolinea la schiacciatrice di Akademia: “Il mister ha scelto le giocatrici sulla base di determinate caratteristiche, mentali, fisiche ed anche sulla base dell’esperienza, con uno scopo fisso: lavorare bene e tanto con in mente l’obiettivo di crescere. Quindi dal primo giorno e penso fino all’ultimo lavoreremo sempre per questo”.

Classe 1988, la Martilotti è una delle veterane del gruppo, seconda solo ad Ambra Composto. Un fattore influente in termini di esperienza da trasferire alla squadra, senza tralasciare la voglia di crescere, imparando sempre qualcosa di nuovo. “Sono la seconda più grande ma penso che anche a 50 anni si possa sempre imparare – cosi conclude Valentina Martilotti –. Di sicuro la cosa che mi caratterizza di più sono la grinta e l’agonismo che metto in campo: spero di poterli trasmettere alle più giovani”.

The following two tabs change content below.