Lega Pro, sei mesi di inibizione al presidente Macalli

Mario MacalliDopo 18 anni potrebbe interrompersi a fine mese la lunga presidenza di Mario Macalli

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, presieduto dall’Avv. Sergio Artico, ha sanzionato con 6 mesi di inibizione il presidente della Lega Pro Mario Macalli in parziale accoglimento del deferimento disposto dalla Procura Federale lo scorso 9 marzo. La richiesta era stata di otto mesi. Per i giudici Macalli è sicuramente colpevole della violazione dell’articolo 1 bis del Codice di giustizia sportiva per aver registrato quattro marchi riconducibili a possibili nuove società da far nascere a Crema,  la sua città, cedendo poi uno di questi marchi al Pizzighettone che ha cambiato sede e denominazione (Pergolettese). Sull’altra violazione dello stesso articolo 1 bis per la mancata erogazione dei contributi spettanti al Pergocrema i giudici hanno invece rilevato che non c’è “traccia di un provvedimento personale del Presidente Macalli che abbia bloccato il bonifico nei confronti della Società”.

Commenta su Facebook

commenti