Lega Pro contro la violenza: capitani in campo con la maglia degli avversari

Il saluto tra capitani (foto Denaro)

Una settimana all’insegna dei valori in Lega Pro: cominciata con il fischio di inizio del IV Torneo, riservato ai portatori di disabilita’, che si chiude con un’iniziativa all’insegna del fair play e di condanna alla violenza. “Non c’e partita senza avversario”, lanciata dalla AIC e subito accolta dalla Lega Pro, parte da questo fine settimana fino al termine della stagione. Inizia dal campo ed e’ un gesto che lancia un messaggio. I capitani delle due squadre, infatti, entreranno sul rettangolo di gioco indossando la maglia della formazione avversaria. Allo scambio dei gagliardetti segue lo scambio della maglia.

“E’ un atto simbolico dal significato profondo e di responsabilità, che abbiamo condiviso con l’AIC- spiega Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro- per provare ad invertire la tendenza e recuperare il senso del calcio, che e’ prima di tutto gioco e passione. E’ un gesto che va accolto con entusiasmo per ribadire che il nostro calcio vuole portare in campo e sugli spalti fair play e confronto”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti