L’Amatori Messina combatte ma frena a Licata con la Studentesca. Festeggia l’Agatirno

La Studentesca Vivere e Viaggiare Licata riscatta prontamente la sconfitta inaugurale subita nel finale di gara a Giarre e bagna l’esordio casalingo con una bella vittoria regalata al pubblico amico del PalaFragapane. I gialloblu del coach messinese Ettore Castorina hanno superato col punteggio di 88-74 un’Amatori Messina marchiata “Tricenter” che è rimasta a lungo in partita ma che non ha mai trovato la forza di operare il sorpasso. I peloritani devono così accettare il primo ko del loro campionato e non riescono a dare seguito alla precedente vittoria ottenuta con la Virtus Trapani. Pesa l’assenza del capitano Centorrino ma i giovani allenati da Mario Maggio non sfigurano ed a lungo imbrigliano il gioco di una delle squadre che punta dichiaratamente a vivere un campionato di vertice in serie C Regionale. I ragazzi agrigentini dopo un avvio di gara lento, salgono in cattedra ed incanalano la sfida con un grande secondo quarto, condotto a ritmi più intensi. Dopo l’intervallo lungo la Studentesca chiude i conti con un costante controllo sul match e conducendo in porto una vittoria finale ampiamente meritata. Decisivi i numeri dell’ex rosarnese Crucitti, gli esperti Zambito e Falanga oltre ad Antronaco, tutti sugli scudi. Messina ci mette il cuore ma non basta e deve inchinarsi nonostante le ottime prestazione dei fratelli Restuccia e dei giovanissimi Mondello e Maggio (autori in quattro di 66 punti). Tra le note positive il fatto che a segno sia andato anche uno dei prodotti del vivaio come Di Mauro. I ragazzi della città dello Stretto torneranno in campo già sabato prossimo al PalaTracuzzi in una sfida non semplice contro l’Adrano Basket, squadra attualmente a punteggio peino dopo i successi con Marsala e Sales Ct. La squadra etnea parte in pole position schierando atleti del calibro di Sortino, Verzì e De Masi e certamente anche a Messina proverà ad allungare la striscia di risultati utili.

La Studentesca Licata

La Studentesca Licata

Studentesca Licata-Tricenter Messina 88-74
Studentesca Licata: Crucitti 15, Zambito 23, Falanga 21, Abela 3, Rapidà 4, Antronaco 10, De Caro 3, Milite, Peritore, Carità, Consagra, Cosimo 9. All. Ettore Castorina
Amatori Messina: Restuccia S. 21, Restuccia L. 18, Mondello G. 15, Maggio D. 12, Valitri 4, Di Mauro 3, Casablanca, Irrera, Salvo, Sciliberto 1, Santoro, Spanò. All: Maggio

In una sfida caratterizzata da percentuali al tiro decisamente basse è risultato determinante ai fini della vittoria dell’Agatino Capo d’Orlando il parziale dell’ultimo quarto di 16-6 che ha spento sul nascere le resistenze etnee, regalando il primo successo al team paladino del neo allenatore spagnolo Silva Suarez. Ancora notevoli i margini di crescita per una squadra giovanissima che, come sette giorni fa, ha trovato in Strati, Galipò e nel bosniaco Karavdic, doppia doppia per lui, i punti di forza che l’hanno trascinata alla prima vittoria in stagione. Gli universitari di Catania, colo solo Giarrusso in doppia cifra, hanno lottato ad armi pari ma si sono dovuti arrendere alla maggiore voglia di vincere dei locali sospinti dagli appassionati del PalaFantozzi. Fiducia in crescita quindi per i biancoazzurri che la prossima settimana replicheranno in casa contro lo Sport Club Gravina, squadra che ha cambiato tanto rispetto al passato ma che ha centrato i primi due punti nella sfida con gli iblei di Santa Croce Camerina.

Agatirno Cdo-Cus Catania 58-48
Agatirno: Gambardella 7, M. Galipò 3, Motta 2, Starti 9, Munafò, Karavdic 12, Munastra 7, G. Galipò 12, Spampinato 6, Pappalardo. All: Silva
Cus Catania: Giarrusso 14, Strano 2, Bonaccorsi 5, Martello 2, Porto 3, Selmi 7, Elia 4, Fichera 4, Santonocito 6, Sgrò, Gissara, Leonardi. All: Malagò

Un'azione dell'Agatirno

Un’azione dell’Agatirno CdO

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva