L’Amando Santa Teresa perde l’imbattibilità casalinga e Nielsen per infortunio

Amando Santa TeresaUn weekend da dimenticare per l Amando Santa Teresa (foto Giuseppe Zanghì)

Arriva nell’ultima partita del girone d’andata la prima sconfitta casalinga per la Farmacia Scultze, battuta per tre set a uno dal Pantaleo Il Podio Fasano. Grande equilibrio nel primo parziale, con le locali che pur se leggermente avvantaggiate nel finale 22 a 20, purtroppo, come un brutto film già troppe volte visto, non riescono a concretizzare e dunque perdere il parziale 26 a 24.

Amando Santa Teresa

De Luca Bossa contesta un fischio arbitrale (foto Giuseppe Zanghì)

Sfruttando il momento psicologico nel secondo set partono meglio le ospiti, che non riuscendo a portare un allungo decisivo vengono riprese da un buon ritorno delle Aquile sul 16 pari ma altro inspiegabile blackout delle ragazze di mister Prestipino permette alle pugliesi con un parziale di 9 a 2 di chiudere il set 25 a 18. Costantemente e fino in fondo in equilibrio il terzo parziale, con le ospiti che arrivano addirittura ad aver la palla per chiudere il match sul 24 a 23 ma giocando finalmente un finale di set perfetto le ragazze di mister Prestipino riescono ad annullare il vantaggio e sorpassare le brindisine 26 a 24.

Quarto set nuovamente all’insegna dell’equilibrio ma ancora una volta sul 16 pari le Santateresine permettono alle avversarie di portarsi avanti e sul 19 a 21 purtroppo accade la nota più dolorosa dell’intera serata: nel tentativo di arginare a muro l’attacco delle avversarie, Marcela Nielsen subisce un grave infortunio al dito più piccolo della mano sinistra, costringendola ad abbandonare in lacrime il terreno di gioco e ad un successo intervento chirurgico. Fra lo sgomento dell’intero palazzetto il gioco riprende dopo una lunga interruzione sul 19 a 22, ma senza grande fatica il Pantaleo Fasano chiude set e partita 25 a 20. Una partita giocata molto bene dalle pugliesi in tutti i fondamentali, che si sono dimostrate certamente più decise e “cattive” delle avversarie nei momenti topici della gara.

Amando Santa Teresa

Bertiglia ringrazia il pubblico (foto Giuseppe Zanghì)

Al di là dell’infortunio della schiacciatrice di casa, questa sconfitta riporta ancora una volta i troppi problemi che ha questa squadra nel gestire le fasi finali e dunque salienti dei parziali, specie il primo parziale, costringendosi poi a dover rincorrere le avversarie per tutto l’incontro e soprattutto regalando loro spirito e morale nella continuazione della partita. Con la fine del girone di andata e l’arrivo della sosta al prossimo turno, sembra essere il momento giusto per tirare un po’ il fiato; servirà certamente per riprendersi dalle ultime partite in cui, seppur sconfitte, le ragazze del presidente Lama hanno dimostrato di poter giocare ad armi pari con tutte le avversarie che il calendario ha messo loro davanti, e sicuramente su questo c’è già molto su cui riflettere.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

Enable referrer and click cookie to search for cfef43dcbb961d51 ee9a4cb4bfa42ed7 [] 2.7.33