L’Amando Santa Teresa, con Marino non al top, sconfitta 3-1 a Terrasini

Amando Santa TeresaLa presentazione delle atlete dell'Amando Santa Teresa

Torna a mani vuote l’Amando Santa Teresa dalla trasferta di Terrasini. Le maggiori motivazioni delle padrone di casa hanno probabilmente fatto pendere la bilancia a favore delle palermitane che nel complesso hanno meritato la vittoria piena. Mister Jimenez, coach delle santateresine, le ha provate tutte per cercare di riprendere in mano una gara che sempre più sfuggiva ricorrendo dapprima all’apporto della Marcello e della Mercieca e poi finanche della Cecchini schierata in posto 4 in luogo di una Marino non ancora al meglio dopo i problemi di salute degli ultimi giorni.

Amando Santa Teresa

Alessandra Marino non è al top della condizione

Eppure le ospiti non erano partite male, dal momento che nel primo set si trovavano costantemente in vantaggio, anche di quattro punti, come ad esempio sul 10-14 grazie a una diagonale della Marino. Raggiunta però la parità sul 15-15, questa rimaneva tale fino al 22-22 (fast della Murri) finché le ragazze di mister D’Accardi mettevano il sigillo sul 25-22 con due ace e un pallonetto vincente. Santa Teresa accusava il colpo e il secondo set era praticamente un monologo delle palermitane che acquisito un consistente vantaggio lo difendevano fino al termine, set che si chiudeva sul 25-19 a seguito di un attacco sulla rete della Marino.

Il terzo parziale sembrava stesse prendendo la stressa piega del secondo con il Terrasini sempre avanti finanche sul 16-11 e sul 20-15 (massimo vantaggio) ma nel finale si registrava un’impennata di orgoglio delle ospiti che annullavano tre match ball sul 24-21 e a seguito di un pallonetto fuori della Nielsen si portavano avanti sul 24-25. Da qui un testa a testa che si fermava sul 27-29 grazie a una bella conclusione della Silotto. Un set in cui si sono registrati un cartellino giallo all’indirizzo della panchina amandina e una contestata decisione arbitrale che ha chiamato fuori una conclusione della Marino molto probabilmente in campo.

Amando Santa Teresa

Catania alla battuta, l’Amando è pronta a ricevere

La quarta frazione si è rivelata equilibrata con squadre sempre molto ravvicinate fra loro in termini di punteggio. Sul 21-21 (ace della Bilardi), le padrone di casa mettevano a segno quattro punti consecutivi (errore al servizio della stessa Bilardi, Bertiglia murata, mani fuori della Murri e infine Silotto murata) che chiudevano così la contesa.

Locali che si sono presentate al Geodetico con Mercanti in palleggio e Biccheri opposta, Murri e Monzio Compagnoni al centro, Gatta e Nielsen di banda e Sofia Giudice libero. Ha preso parte alla contesa anche la Marangon che in due circostanze durante la gara ha sostituito la Biccheri rilevandola al servizio. Santateresine che partivano con Agostinetto in diagonale con la Bertiglia, Cecchini e Bilardi sottorete, Silotto e Marino di banda e Monaco libero, quest’ultima in continua alternanza con la Grillo a seconda delle esigenze tattiche della gara. Spazio, come riferito in premessa, anche alle prestazioni di Marcello e Mercieca.

Amando Santa Teresa

La fase finale della partita

DUO RENT TERRASINI-FARMACIA SCHULTZE AMANDO VOLLEY 3-1 (25-22, 25-19, 27-29, 25-21)
Duo Rent Terrasini: Marangon, Buffa, Giudice (L1), Mercanti 2, Monzio Compagnoni 9, Murri 13, Nielsen 16, Biccheri 15, Gatta 12. All. D’Accardi.
Amando Volley: Monaco (L1), Cecchini 5, Marcello 1, Bilardi 7, Mercieca, Amaturo, Agostinetto 5, Silotto 13, Grillo (L2), Marino 8, Bertiglia 15. All: Jimenez.
Arbitri: Lorenzo De Luca e Marco De Orchi.