L’Alma Patti va ko a Selargius 87-77. Non bastano quattro atlete in doppia cifra

Alma PattiIl tiro di El Habbab contrastato dalla pattese Miccio

L’Alma Patti torna dalla lunghissima sosta dal Covid-19 e resta sempre in partita contro San Salvatore Selargius. È questa la notizia positiva da rilevare nella sconfitta maturata sul campo delle sarde per 87-77. Nonostante il mese forzato di stop le siciliane chiudono la gara con Marta Verona in doppia cifra (19+10) e sfiorano la stessa statistica con Allegra Botteghi (18+7). Liliana Miccio e Milica Micovic chiudono la gara con 14 e 12 punti.

Alma Patti

Allegra Botteghi ha sfiorato la doppia doppia in Sardegna

L’Alma Basket apre col perno vincente di Allegra Botteghi, la risposta delle padrone di casa è una tripla di Silvia Ceccarelli. Le pattesi vanno in vantaggio grazie al terzo e quarto punto ancora di Botteghi, ma Selargius diventa un rullo compressore dalla linea dei 6.75, portandosi sul +7 a metà quarto e sul +11 a 3:46”. L’Alma segna a singhiozzo e chiude il primo quarto 27-15 con lo zero per cento da tre punti e poco più del 20 per cento complessivo al tiro.

Il primo riposo della gara è utile alla formazione di coach Buzzanca per iniziare un portentoso recupero. Verona ne mette cinque in fila, mentre Micovic risponde con la tripla al canestro di El Habbab. Sul 29-23 San Salvatore aggiunge altri quattro punti al proprio bottino, ma due triple Alma (Miccio e Micovic) e quattro punti realizzati a testa da capitan Verona e Botteghi regalano il -4 (35-32 a 3’) alle pattesi. Cutrupi e Mura scuotono Selargius, Patti resta in scia grazie a Micovic e Iuliano, ed è bellissimo il botta e risposta da tre punti di El Habbab e Miccio (42-39 a 58”). Il fine quarto premia l’Alma Basket che con il sottomano di Micovic va a riposo su un insperato -1 (42-41).

Alma Patti

Marta Verona ancora protagonista (foto Valeria Orlando)

Nel terzo quarto l’equilibrio dura solo 3’. Zitkova, El Habbab, Cutrupi e Rossellini costruiscono un nuovo +10 in 5’, mentre Patti segna con il contagocce pur festeggiando il contributo a referto dell’under Bardarè. La frazione si gioca su una doppia cifra di vantaggio che San Salvatore Selargius amministrerà ampiamente anche nel quarto quarto. Ed infatti a meno di un 40” secondi dall’inizio dell’ultimo tempino Mura e Zitkova permettono alle locali di dilagare sul +15 (72-57) e sul +20 a metà frazione (82-62). L’Alma non molla e continua a giocare con la speranza di recuperare ed effettivamente Miccio, Bardarè, Botteghi e Verona portano le pattese ancora sotto di 10 lunghezze, ma stavolta sarà scarto che concluderà l’incontro. Archiviato il recupero contro le sarde, l’Alma è pronta a tornare al PalaSerranò, domenica 20 febbraio, per un altro difficile incontro: è attesa la capolista Giovanni Valdarno.

San Salvatore Selargius – Alma Basket Patti 87-77
Parziali: 27-15, 15-26, 26-16, 19-20.
San Salvatore: Rossellini 12, El Habbab 19, Cutrupi 9, Ceccarelli 13, Zitkova 20, Mura 10, Pandori 4, Pinna, Valenti ne, Demtrio ne. All.: Fioretto.
Patti: Botteghi 18, Iuliano 6, Miccio 14, Verona 19, Bardarè 3, Micovic 12, Dell’Orto ne, Chiarella, Gualtieri 5, De Rosa ne. All.: Buzzanza, Ass. All.: Perseu.