L’Alfa Catania vince con merito contro Il Nuovo Avvenire Spadafora

Serie C SilverPalla a due Alfa-Spadafora (foto Ferraro)

La Polisportiva Alfa Catania vince e convince. La formazione rossazzurra, nell’ottava giornata della serie C Silver piega agevolmente Il Nuovo Avvenire Spadafora. Punteggio finale di 86-64 per il team del presidente Nico Torrisi.

Gli etnei cominciano la gara con il piglio giusto imponendo subito il proprio ritmo agli avversari con un’ottima difesa aggressiva preparata dal coach Andrea Bianca e ben eseguita in campo dai giocatori, che impedisce agli ospiti e, in particolare, al playmaker Stuppia ispiratore e realizzatore del gioco del team di Spadafora, di creare problemi. Partenza sprint dei locali trascinati da Mimmo Ferraro, che realizza due contropiedi consecutivi e dai soliti Matteo Gottini, Jovante Byrd e Trevor Commisaris (autore di 5 su 5 da 2).

Nuovo Avvenire Spadafora (foto Ferraro)

Nuovo Avvenire Spadafora (foto Ferraro)

In crescendo la prestazione di Riccardo Arcidiacono, che migliora di partita in partita nella speranza di arrivare al più presto alla migliore condizione fisica. Applausi dalla tribuna del Leonardo Da Vinci per Gottini autore, nel terzo quarto di gioco, di tre pregevoli conclusioni dalla distanza e di un canestro in acrobazia spettacolare.

Ottima la prova dei due playmaker, che si sono alternati, Cristiano Ferrara e Daniel Arena. Con un ampio minutaggio, in campo, anche Marco Pennisi, Andrea Pardo e Gianmarco Signorelli. Esordio positivo dell’under 18 Francesco Gemmellaro.

Alfa Catania-Spadafora 86-64
Parziali: 22-13, 42-24, 67-46.
Alfa: Ferraro 13, Gottini 20, Ferrara 4, Signorello, Pardo 2, Byrd 20, Famà 2, Arcidiacono 11, Gemmellaro, Pennisi, Arena 4, Commissaris 10. Allenatore: Bianca.
Il Nuovo Avvenire: Barbera 3, D’Angelo, Di Paola, Scozzaro 25, Stuppia 9, Esposito, Sofia 11, Squadrito, Vento 2, Molino 2, Mobilia 10, Amendolia 2. Allenatore: Maganza.
Arbitri: Abate e Cappello di Porto Empedocle.

Commenta su Facebook

commenti