La Virtus Valmontone sfonda quota cento punti ed ottiene il successo sul Patti Basket

Virtus Valmontone-PattiVirtus Valmontone-Patti

Torna alla vittoria la Virtus Valmontone ed è una vittoria storica dal momento che i 111 punti realizzati contro il Patti Basket rappresentano il più alto score mai segnato dai casilini in serie B. Patti ancora in affanno, solo nel primo quarto i bianconeri hanno offerto buone trame di gioco ma la strada per un team giovanissimo come quello di coach Pippo Sidoti (squalificato per tre gare e presente in tribuna) è ancora lunga.

La squadra di casa parte con Rischia, Scodavolpe, Mathlouthi, Ferraro e Bisconti. Patti risponde con Nino Sidoti, Fowler, Legnini, Mazzullo e Locci. Dopo un inizio sprint di Patti, Valmontone comincia da avere il controllo dei tabelloni sia in attacco che in difesa e a macinare gioco che porta la squadra allenata da coach Avenia sul 27-20 dopo 10′ di gioco. Col passare del tempo Patti si sgretola, la troppa voglia di fare e di aggredire l’avversario porta a commettere tanti falli (16-33 il conteggio finale), situazione che costringe lo staff tecnico a ruotare fin da subito il roster, già con alcuni componenti non al top della condizione.

Patti Basket

Palla a due Patti Basket

In un batter d’occhio la tripla di Ferraro porta la Virtus a +18, una bomba di Pappalardo prova a dare la scossa ai siciliani ma un’altra tripla sul finale del primo tempo di Scodavolpe rimette a posto le distanze fra le due squadre e dopo 20 minuti il tabellone segna 50-32. Con Nino Sidoti fuori precauzionalmente per un infortunio, per coach Sidoti sembra piovere sul bagnato, la squadra non riesce a trovare fluidità, lo strapotere di Rischia, Bisconti e Ferraro fa la differenza e il gioco offensivo non dà i frutti sperati a parte delle buone percentuali da oltre l’arco dei 3 punti, magra consolazione. Il terzo e il quarto finale di gioco servono solo per le statistiche, Fowler e Locci ci provano ma c’è veramente poco da fare, a festeggiare è Valmontone con un sonoro 111-71.

Patti ancora in fase di rodaggio ed è evidente, con una condizione fisica non ancora ottimale e senza una vera identità di squadra. Solo il tempo e il lavoro in palestra potrà dire dove potrà arrivare questa squadra, coach Sidoti sapeva benissimo di poter avere delle difficoltà con una squadra così giovane, soprattutto nei primi mesi di campionato, ma la stagione è lunga, il gruppo è in fase di crescita e la società è sicura del progetto e del percorso intrapreso. Adesso la testa va al prossimo match che vedrà un’altra ostica squadra a battagliare sul parquet del PalaSerranò, la Luiss Roma, reduce da una bella vittoria in casa con Cassino e ancora imbattuta dopo 3 giornate di campionato.

Virtus Valmontone – Patti Basket 111-71
Parziali: 27-20, 23-12, 28-21, 33-18
Virtus Valmontone: Rischia 19 (1/2, 4/6), Mathlouthi 16 (5/6, 1/1), Pierangeli 16 (3/5, 2/5), Scodavolpe 14 (0/0, 3/5), Ferraro 13 (3/5, 1/5), Bisconti 12 (3/4, 0/0), Mastrangeli 9 (3/3, 0/0), Ugolini 4 (0/1, 0/0), Di francesco 3 (0/0, 1/3), Gentili 3 (0/1, 0/3), Misolic 2 (0/1, 0/0), Aatata 0 (0/1, 0/0). All. Avenia
Tiri liberi: 39 / 51 – Rimbalzi: 46 14 + 32 (Ferraro 13) – Assist: 22 (Gentili 5)
Patti Basket: Fowler 18 (2/10, 4/6), Locci 17 (8/20, 0/0), Busco 12 (3/7, 2/3), Ettaro 7 (2/2, 1/1), Pappalardo 6 (1/1, 1/2), Legnini 5 (1/2, 1/4), Piperno 3 (0/0, 1/2), Mazzullo 2 (1/3, 0/0), Ant. Sidoti 1 (0/2, 0/2), Pekovic 0 (0/0, 0/0), Al. Sidoti 0 (0/2, 0/0). All. Sidoti
Tiri liberi: 5 / 9 – Rimbalzi: 22 5 + 17 (Locci 6) – Assist: 11 (Fowler 3)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti