La Top Spin è in finale di Coppa Italia: 3-0 a Norbello, con Carrara per il trofeo

Top Spin Messina WatchesTogether e Norbello

Un’impeccabile Top Spin Messina WatchesTogether approda in finale di Coppa Italia. Al PalaTennistavolo “Elia Mazzi” di Castel Goffredo (MN) la formazione allenata da Wang Hong Liang ha sconfitto in semifinale per 3-0 il TT Norbello, staccando il pass per l’atto conclusivo che assegnerà il primo trofeo della stagione. Domani (domenica 29 gennaio), alle ore 13, i ragazzi del presidente Giuseppe Quartuccio sfideranno per il 1° e 2° posto l’Apuania Carrara che rispettando i pronostici della vigilia ha vinto per 3-0 contro il Tennistavolo Genova Cervino nel match disputato in contemporanea sull’altro tavolo.

Joao Monteiro (foto di Vincenzo Nicita Mauro)

Si è giocato, secondo il regolamento della Coppa Italia, sulla base della “formula olimpica”. Nel doppio iniziale João Monteiro e Matteo Mutti hanno superato per 3-1 Marco Antonio Cappuccio e Gaston Alto. Partita subito forte (5-1), la coppia della Top Spin è volata sul 10-6, sfruttando la terza opportunità utile per chiudere il set (11-8). Il secondo parziale è terminato invece nelle mani dei sardi, nonostante sul 6-10 Monteiro e M. Mutti avessero annullato le prime tre palle-set ai rivali, cedendo praticamente all’ultima. Equilibrio durato fino al 3-3 nella terza frazione, poi Monteiro e M. Mutti hanno dilagato prevalendo con un netto 11-4. Nel quarto i due atleti della Top Spin hanno dovuto rimontare dal 2-4. Una volta prese in mano le redini, sul 6-5, hanno accelerato e si sono guadagnati ben quattro match-point, potendo però esultare soltanto grazie a quello conclusivo: 11-9.

Nel primo singolare Leonardo Mutti ha steso 3-0 Sergei Mokropolov nelle vesti di allenatore-giocatore. Il lombardo ha recuperato dal 7-9 in favore del russo nel set d’apertura, collezionando quattro punti di fila e ribaltando il discorso. Più agevole il cammino nella seconda frazione in cui L. Mutti ha presto accelerato (7-2), imponendosi 11-5 e chiudendo con un magnifico dritto. Il giocatore della Top Spin, proseguendo su quella scia, ha completato l’opera per effetto dell’11-7 al terzo, ottenuto con lo scatto decisivo compiuto dal 6-6 e al secondo match-point disponibile.

Top Spin Messina WatchesTogether

Al sigillo finale ci ha pensato João Monteiro regolando 3-0 Gaston Alto. Il portoghese si è scatenato sin dall’avvio, giocando su altissimi livelli e infliggendo un perentorio 11-2 all’argentino nella prima frazione. A suon di colpi vincenti da strappare applausi Monteiro ha preso il sopravvento anche nel successivo parziale, iniziato al meglio (5-1) e conquistato per 11-6. Il leader lusitano ha quindi prevalso 11-5 nel terzo, facendo calare il sipario sulla sfida.

Norbello battuto 3-0 grazie ad una grande prova di squadra (Marco Rech Daldosso è rimasto quest’oggi in panchina come riserva) e quinta finale consecutiva della storia per la Top Spin, a caccia della sua terza Coppa Italia. L’ennesimo appassionante duello di questi anni contro l’Apuania Carrara, con in palio un prestigioso titolo, andrà in scena domani alle ore 13 a Castel Goffredo. Norbello e Genova, invece, si troveranno di fronte per il 3° e 4° posto. Tutte le gare della Final Four sono trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube della FITeT.

Top Spin Messina WatchesTogether-Tennistavolo Norbello 3-0
João Monteiro/Matteo Mutti-Marco Antonio Cappuccio/Gaston Alto 3-1 (11-8, 9-11, 11-4, 11-9)
Leonardo Mutti-Sergei Mokropolov 3-0 (11-9, 11-5, 11-7)
João Monteiro-Gaston Alto 3-0 (11-2, 11-6, 11-5)

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

The following two tabs change content below.

Redazione MessinaSportiva

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia