La SikeliArchivi sfiora la rimonta. Il PAOK Salonicco si impone in Sicilia per 63-58

SikeliArchiviEdwards ha fallito il tiro del pareggio

Terza scontta in Europa per la Sikeliarchivi, che paga un primo quarto disastroso contro una squadra ellenica di grande storia come il Paok Salonicco.

Non riesce a sbloccarsi nel girone B della Basketball Champions League la Sikeliarchivi Capo d’Orlando, che incassa la terza sconfitta in altrettante gare disputate perdendo 63-58 in casa contro il PAOK Salonicco. La squadra siciliana resta quindi ultima in solitaria nel raggruppamento B, con un record di 0-3.

SikeliArchivi

Arnoldas Kulboka il migliore per la SikeliArchivi

La gara ha visto i greci partire subito forte con un parziale di 18-7 nel primo quarto, guidati da un ottimo Jones arrivato a fine gara in doppia-doppia. Percentuali al minimo sindacale per i paladini nel primo quarto, solo 1/10 dal campo nei primi dieci minuti di gioco. 3 i punti per il play Atsur, 2 per Edwards.

La squadra di coach Di Carlo abbozza un primo tentativo di rimonta, ma a metà gara è ancora lontana sul -13 con appena 19 punti messi a referto (Capo d’Orlando è il terzultimo attacco continentale ma figura tra le prime difese). All’intervallo lungo tra i paladini spiccano i 5 punti per Wojciechowski e 3 per Atsur, autore anche di 5 assist ai compagni.

Nella ripresa si registra un buon avvio di terzo quarto per i paladini, che ricuciono fino al -5 (30-35), ma il Paok tira con alte percentuali nei momenti decisivi ed al 30′ conduce ancora in doppia cifra sul 38-49. Nel finale la squadra di casa si riavvicina di forza, e con Edwards manca il canestro del pareggio che fa il giro del ferro e beffardamente esce. Non bastano i tentativi di Kulboka, top scorer per l’Orlandina col 37% dal campo e 15 punti, 12 per Wojciechowski e 11 per Edwards.

L’appuntamento con il primo successo nella regular season della Basketball Champions League è dunque rimandato. Domenica si torna a giocare in campionato e ancora al PalaSikeliArchivi: arriva l’ambiziosa Fiat Torino, palla a due alle ore 12.

Le parole di coach Gennaro Di Carlo nel post gara di SikeliArchivi Capo d’Orlando – Paok Salonicco: Abbiamo sofferto la loro pressione difensiva, che ci ha portato fuori dai nostri schemi e fuori partita nel primo quarto. Già dal secondo quarto abbiamo incrementato il nostro gioco, siamo riusciti a giocare meglio e penso che da questa gara potremo trarre numerosi insegnamenti. Nelle ultime settimane non faccio altro che ripetere che dobbiamo essere capaci di recuperare le energie ed essere sempre pronti a giocare ad altissimo livello. Oggi abbiamo sofferto a rimbalzo, dopo che domenica scorsa abbiamo dominato nello stesso fondamentale a Reggio Emilia. Questo deve servire per farci crescere e ci dà l’opportunità di capire che in allenamento dobbiamo lavorare su come mettere maggiore pressione e intensità difensiva, perché questo significa alzare il livello del nostro attacco. Domenica arriverà qui Torino, abbiamo subito un’opportunità ghiottissima per vincere la prima in casa in campionato. Torino è una squadra forte e abbiamo poco tempo per alzare il livello. Stasera abbiamo perso di 5 punti, ma per vincere dobbiamo fare ancora un passo avanti. Il Paok stasera ha messo in campo un’intensità difensiva notevole, noi per giocare contro difese di questo tipo dobbiamo ancora crescere.

SikeliArchivi

Prestazione alterna per il paly Engin Atsur

SikeliArchivi Capo D’Orlando-PAOK 58-63
Parziali: 7-18,19-32,38-49
SikeliArchivi Capo D’Orlando: Galipò ne, Alibegovic 3, Ihring 2, Atsur 3, Kulboka 15, Laganà ne,Strautins, Delas 5, Edwards 11, Wojciechowski 12, Ikovlev 7, Donda ne. Coach: Di Carlo
PAOK: Dillard 4, Klassen 10, Chrysikopoulos 3, Krubally 4, Koniaris 10, Kerras, Tsochlas ne, Margaritis 12, Katsivelis ne, Jones 17, Triche. All: Papatheodorou.
Arbitri: Dozai (CRO), Kardum (CRO), Obradovic (BIH)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti