La rimonta di Spadafora si arresta sul più bello. La Lp punta ad allungare la serie

LP SpadaforaLP Spadafora

Sconfitta interna per la Lp Piero Lepro Spadafora battuta dalla Cestistica Torrenovese in gara 1 di finale playoff. Il lungo Pellot per gli ospiti è il primo ad iscriversi a referto, pronta la risposta dei padroni di casa con il lituano Klevinskas. Trascorsi i primi tre minuti di gioco il punteggio è in perfetto equilibrio a quota 6. Stuppia e Pellot, in evidenza per Torrenova in questa fase, spingono la propria squadra sul più tre. Gli Spartans realizzano invece con una tripla di Barbera. La buona vena realizzativa di Pellot permette ai ragazzi di coach Bacilleri di portarsi nuovamente avanti e dopo una realizzazione dall’arco di Busco il punteggio è di 13-20 a 3′ dal termine della prima frazione. Coach Maganza chiama timeout e richiama i suoi ad una maggiore attenzione in difesa ed incisività in attacco. Al rientro in campo, la musica non cambia e Torrenova si porta sul +11. Solo adesso si registra la reazione di Spadafora, che con Mobilia e Sofia accorcia il divario e chiude il primo quarto sul -4, punteggio 22-26.

La seconda frazione si apre senza registrare realizzazioni nel primo minuto e mezzo con entrambe le compagini imprecise sotto canestro. Arto per Torrenova, per il nuovo tentativo di allungo. Barbera per gli Spartans, riporta i suoi sul -3, (27-30 a 4′ dal riposo lungo). Gli ospiti non demordono e con buona intensità e dopo una tripla di Scarlata raggiungono il +9. Mammina per Spadafora va a referto con una tripla per il 33-39 alla fine del secondo periodo.

Lp Spadafora

Enrico Mobilia (Lp Spadafora)

Al rientro la Cestistica spinge sull’acceleratore, prima Pellot ed ancora l’ex Stuppia per il più 10 ospite. Spadafora tenta di reagire ma Torrenova blocca sul nascere le velleità degli avversari. Arriva così la penultima sirena con il tabellone che segna il punteggio di 40-56.
In avvio dell’ultimo periodo Barbera scaglia la tripla per il meno 13. La Torrenovese inizia a caricarsi di falli mentre con una ritrovata intensità i Maganza Boys raggiungono il meno 8 a 6’30 dalla fine. Albana lascia il campo per cinque falli, Spadafora spinge ancora e gli ospiti, apparsi sulle gambe in questa fase, non riescono a rispondere agli attacchi dei padroni di casa.

Sofia realizza il canestro del -6, 52-58 a 5′ dalla sirena. Quando il possibile aggancio sembrava potersi materializzare Torrenova si riaccende e sospinta ancora dall’onnipresente Pellot, saranno 21 i punti finali per lui, ritrova la via del canestro. Gli Spartans sprecano due contropiedi che potevano riaccendere le speranze e così Torrenova chiude la gara con un più 8, punteggio finale di 62-70.

Lp Piero Lepro Spadafora – Cestistica Torrenovese 62-70
Lp Spadafora: Scibilia n.e., Barbera 24, Celona n.e., Sofia 16, D’angelo n.e., Vento 2, Santoro n.e., Mobilia 10, Colosi 4, Colica 1, Mammina 3, Klevinskas 2. All. Maganza
Torrenova: Galipò, Scarlata 3, Albana 6, Dragunas 8, Pizzuto 5, Arto 9, Busco 7, Pellot 21, Stuppia 11, Ladormita n.e., Filippino n.e., Spirito n.e. All. Bacilleri
Parziali: 22-26; 33-39; 40-56
Arbitri: Arbace-Foti

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com