La Pu Messina a Bondeno sfida il Cus Cube Brescia per mantenere un posto in A2

Hockey indoorLa Polisportiva Universitaria Messina

Il Palasport di Bondeno, in provincia di Ferrara, ospiterà la “Final Four play out”. Per la PU Messina sarà l’ultima tappa di una stagione che poteva avere anche un esito assai diverso. Purtroppo la sconfitta nella decisiva sfida contro il Pistoia nell’ultimo turno giocato ha relegato i peloritani a giocarsi una salvezza complicatissima, considerato che su quattro squadre (PU Messina, Cus Cube Brescia, HC San Giorgio Padova e Potenza Picena HC), soltanto una sarà quella che alla fine festeggerà il mantenimento della A2.

Polisportiva Universitaria Messina

La prima squadra della Polisportiva Universitaria Messina

La PU Messina scenderà sul parquet emiliano nella prima delle due semifinali contro il Cus Cube Brescia alle ore 11 per giocarsi  l’accesso alla finale contro la vincente dell’altra semifinale tra il San Giorgio Padova e il Potenza Picena, con inizio alle ore 12,30. Contro il Cus Cube Brescia sarà anche la prima volta tra le due formazioni: infatti non c’è mai stato alcun precedente. Sarà una gara dalla posta in palio altissima, perché entrambe le formazioni hanno l’ambizione di ottenere l’accesso alla finale per poi giocarsi il tutto per tutto per la salvezza. Diverso il cammino delle due squadre nei rispettivi gironi: Brescia arriva a Bondeno con al suo attivo solo una vittoria e cinque sconfitte sulle sei gare giocate, 16 i gol realizzati e 31 quelli subiti. La PU Messina ha fatto decisamente meglio con 7 punti finali, frutto di due vittorie, un pareggio e tre sconfitte, 15 le reti realizzate e 24 quelli subite.

Polisportiva Universitaria Messina

Il tecnico Spignolo catechizza i suoi giocatori

Le due squadre hanno avuto fin qui in comune la poca verve realizzativa e delle difese che hanno sicuramente preso troppi gol. Sarà quindi una gara apertissima che Messina deve giocare sicuramente in modo diverso da quanto visto nell’ultimo turno, in cui ha vanificato tutto il buono fatto fino a quel momento. Ci vorrà la squadra ammirata nelle prime due giornate, per venire a capo di una situazione difficile ma non impossibile.

D’Andrea e compagni hanno tutte le carte in regola per fare bene. La società, con in testa il presidente Giuseppe D’Agostino, non farà mancare nulla, nemmeno in questa occasione ai suoi ragazzi. Squadra in ritiro in Emilia già un giorno prima per restare unita e concentrata.

Polisportiva Universitaria Messina

La Polisportiva Universitaria Messina ha battuto Pistoia e Potenza Picena

La Pu Messina è pronta a dimostrare che vuole la salvezza, avendo rispetto di tutti ma paura di nessuno, vista ormai la grande esperienza maturata negli anni in questa categoria. Una convinzione che si è messa in testa fin da inizio campionato, quando è stato allestito l’organico. Il gruppo oltre all’aspetto tecnico fa del proprio carattere la sua arma migliore e con questo piglio si presenterà anche nei play-out di Bondeno.

La rosa è al completo per l’importante appuntamento. Questi i convocati: Alessandro Anselmi, Marco De Domenico, Gigy Spignolo, Aldo D’Andrea, Andrea Siracusa, Antonio Italia, Oreste Brunetto, Francesco Mirone, Alberto Rinaldi, Federco Ficarra, Andrea Blandini, Giorgio Montes, Daniele Romano. All. Antonio Spignolo.