La Gold & Gold Messina supera Catanzaro e chiude in vetta la regular season

Basket School MessinaLa Basket School festeggia la vittoria

Netta affermazione della Gold & Gold Messina, gli scolari superano per 82-60 la Mastria Catanzaro e chiudono in testa al girone Bianco la prima fase del campionato di serie C Gold, Memorial Haitem Fathallah. Gara delicata alla vigilia che vedeva di fronte le prime due della classe, staccate di due lunghezze in classifica, con i calabresi che avevano il vantaggio della vittoria ottenuta all’andata. La squadra allenata da Pippo Sidoti e Francesco Paladina ha affrontato la sfida col piglio giusto, nonostante l’ottima partenza di Fall e compagni (2-9). Le triple di Procopio e del nuovo innesto Casale facevano presagire una serata “movimentata” per i padroni di casa che con pazienza hanno saputo rimontare e chiudere in vantaggio la prima frazione per 21-18 grazie alle giocate di Gotelli, Manfrè, Scerbinskis e Busco.

Basket School Messina

Tartamella nel cuore della difesa avversaria

Nel secondo periodo ancora gli ospiti in luce, le bombe di Rotundo, Mavric e ancora Rotundo lanciavano la Mastria, ma Messina ha saputo soffrire e non si è mai disunita, soprattutto quando Catanzaro ha raggiunto un vantaggio di sei lunghezze in ben due occasioni (27-33 e 31-37). La sconfitta di mercoledì scorso è servita, anche se se ne sarebbe fatto volentieri a meno, e dopo aver raggiunto la parità alla fine del primo tempo con un super Gotelli (39-39). Nel secondo tempo la Basket School Messina ha imposto il proprio gioco, partendo da una difesa più dura che ha permesso di organizzare attacchi ragionati ed efficaci. Con Scerbinskis sorvegliato speciale, è toccato a Manfrè fare il bomber e c’è riuscito benissimo. L’intesa con Busco va a meraviglia e i canestri dell’ala palermitana lanciano la Gold & Gold su +13 (56-43). La replica dei calabresi produce un break di 7-2 con un canestro di Casale e cinque tiri liberi (58-52). Ma sono il gioco da tre di Pandolfi e il canestro di Manfrè a riportare i padroni di casa sul +11 (63-52) alla mezzora.

Basket School Messina

La palla a due del match tra BS Messina e Catanzaro

Nell’ultimo quarto la Gold & Gold gioca con grande serenità, Catanzaro invece perde smalto. Manfrè è implacabile, Tartamella, Pandolfi e la triplona di Busco lanciano Messina sul +18 (76-58): i giochi sono ormai fatti. Scerbinskis mette il punto esclamativo alla vittoria con una inchiodata che fissa il risultato sul punteggio di 80-62 tra gli applausi dei tifosi della Basket School che festeggia il primo posto al centro del campo e adesso volge lo sguardo alla fase ad orologio che dovrà affrontare con la stessa intensità vista questa sera al “PalaMili”, perché, come ha dichiarato Busco a fine partita, “Ancora non abbiamo fatto niente”.  Per la Basket School una buona prova di squadra con quattro giocatori in doppia cifra: Federico Manfrè, autore di 27 punti con 11 su 15 al tiro, 3/3 dall’arco e 8/12 da due; Raivis Scerbinskis (18 con 2/9 da due, 2/5 da tre e 8/9 ai liberi più 6 rimbalzi); Adam Gotelli (12 punti con 3/4 da 2 e 2/4 da 3), Busco (10 punti con 2/5 da due e 2/3 da tre, 9 rimbalzi e 9 assist). Bene anche Lorenzo Tartamella con 9 punti e 10 rimbalzi.

Gold & Gold Messina – Mastria Catanzaro 82-60 
Parziali: 21.18, 18-21 (39-39), 24-13 (63-52), 19-8.
Gold & Gold Messina: Scerbinskis 18, Scimone n.e., Mazzullo, Pandolfi 6, Gotelli 12, Tartamella 9, Stroscio, Sidoti A., Busco 10, Doria n.e., Manfrè 27, Sidoti M.. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina.
Mastria Catanzaro: Casale 8, Brugnano n. e., Corapi 3, Fall 14, Procopio 15, Rotundo 12, Agosto n.e., Sereni 3, Shvets, Mastria, Mavric 5. Allenatore: Umberto Di Martino.
Arbitri: Arturo Tartamella e Josè Brusca di Palermo.