La Gold & Gold Messina espugna il PalaLumaka e si riprende il primato del torneo

Basket School MessinaLa palla a due di Dierre Reggio Calabria-Basket School Messina

Torna in campo dopo oltre quaranta giorni la Gold & Gold Messina e riprende da dove aveva lasciato nel 2021, conquistando un successo agevole, che va oltre il risultato finale (70-83), sul campo della Dierre Reggio Calabria. Una vittoria importante che permette alla Basket School di isolarsi nuovamente in vetta alla classifica del girone Bianco. Gli scolari sono stati protagonisti di un’ottima prova di squadra, con nove giocatori a referto.

Basket School Messina

Busco marcato da Scialabba nel match di Reggio Calabria

C’era un po’ di apprensione alla vigilia per via della lunga assenza dal parquet, ma Scimone e compagni hanno iniziato con il piglio giusto, conquistando un buon vantaggio già dalla metà del primo periodo. Gara sempre sotto il controllo della squadra allenata da Pippo Sidoti, malgrado l’uscita dal parquet di Mazzullo e Gotelli costretti a lasciare il campo per uno scontro fortuito nel terzo periodo di gioco. Soprattutto per Mazzullo si è temuta la peggio, ma poi il ragazzo si è ripreso anche se non è più rientrato in campo come Gotelli.

Messina è stata brava a non perdere la tramontana e scappare fino al +21 (52-73) all’inizio dell’ultimo quarto. Vantaggio che i peloritani hanno gestito con tranquillità fino al termine. Solo nei minuti finali i reggini sono riusciti a rendere meno pesante il passivo con un paio di triple di Laganà. In grande evidenza, nella Gold & Gold Messina, Federico Manfrè, che ha bagnato il suo nuovo esordio in giallorosso con 19 punti: presente a rimbalzo, ha regalato diversi assist ai compagni e recuperato palloni determinanti. In doppia cifra anche il bomber Scerbinskis, autore di 16 punti con due giochi da quattro (tripla più aggiuntivo) e Tartamella (13 punti) con un 7/7 ai liberi che la dice tutta sulla crescita mentale del ragazzo di Erice.

Basket School Messina

Scerbinskis in azione in Dierre-Basket School Messina

Pippo Sidoti a fine gara è apparso soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, che con un roster più lungo hanno visto diminuire il minutaggio a loro disposizione. Non male comunque l’intensità messa in campo da parte di tutti, a cominciare da Pandolfi, autore di un paio di triplone. Buone anche le prove di Nino Sidoti e Busco, con capitan Scimone che ha avuto un ottimo impatto con la gara, realizzando un pio di canestri degni di nota. Contro una Gold & Gold di questo livello, la Dierre non è riuscita ad opporre una grande resistenza, trovando in Dmitrovic e Tomic i migliori marcatori con 20 punti a testa, mentre Laganà ha chiuso a quota 11. Polveri bagnate per il giovane Scialabba (7 punti), che aveva ben impressionato nel match di andata.

La gara inizia con un 0-6 che i padroni di casa riescono a riequilibrare subito. Le due squadre si rincorrono fino al 13 pari. Poi i messinesi prendono il sopravvento e volano sul +10 con le triple di Busco e Nino Sidoti e i canestri di Gotelli, Scerbinskis e Tartamella. Al 10’ il vantaggio ospite è di 7 lunghezze (18-25) per via delle giocate di Tomic. Nel secondo periodo Messina continua a condurre, Laganà e Tomic tengono in linea di galleggiamento la Dierre, ma alla fine del primo tempo il vantaggio ospite è di 15 punti (30-45) grazie ai canestri di Scimone, Busco e Manfrè. Nel secondo tempo cambia poco, la Gold & Gold gioca con grande equilibrio e il vantaggio aumenta fino al +19 (50-69) della penultima sirena con buoni numeri di Pandolfi e Manfrè. Gli ultimi dieci minuti filano lisci, Messina gestisce al meglio il risultato: spazio ai giovani dei due roster e forbice che si restringe fino al 70-83 che decide la sfida. La Basket School Messina festeggia l’ottava vittoria in campionato e mercoledì affronterà nella stracittadina la Nuova Pallacanestro Messina al PalaMili. Con una vittoria i ragazzi del presidente Zanghì potrebbero chiudere anticipatamente la pratica primo posto e prepararsi con maggiore serenità per la fase ad orologio.

Dierre BSM Scimone al tiro in sospensione

Scimone al tiro in sospensione in Dierre-BSM

Dierre Reggio Calabria – Gold & Gold Messina 70-83
Parziali: 18-25, 12-20 (30-45), 20-24 (50-69), 20-14
Dierre Reggio Calabria: Nardi, Ravì, Scialabba 7, Dmitrovic 20, Ripepi 4, Tomic 20, Suraci 5, Brzica 3, Surfaro, Laganà 11. Allenatore: Giovanni Rugolo
Gold & Gold Messina: Scerbinskis 16, Scimone 6, Mazzullo 2, Pandolfi 8, Gotelli 7, Tartamella 13, Stroscio n.e., Sidoti A. 5, Busco 7, Doria, Manfrè 19, Sidoti M. n.e.. Allenatore: Pippo Sidoti
Arbitri: Caputo di Lamezia Terme e Greco di Catanzaro