Alla Fortitudo Messina non basta Marinelli (39 punti) contro Piazza Armerina

Fortitudo MessinaNnabuife in pressione su Busco (foto Andrea Pagano)

Cade ancora la Fortitudo Messina, sconfitta 95-88 da Piazza Armerina al Polivalente della Cittadella universitaria. Ko con assoluto onore per i neroverdi, in partita fino agli ultimi possessi, ma costretti a cedere il passo alla grande verve offensiva degli ospiti (46% da tre con 13/28) e al nervosismo scaturito nel quarto finale dopo un antisportivo di Genovese su Marinelli derubricato a fallo semplice dopo un confronto tra gli arbitri, che ha scatenato le proteste della panchina e il conseguente fallo tecnico. Momento in cui la Fortitudo aveva l’inerzia dalla propria e stava ricucendo lo svantaggio su Piazza Armerina. Partita spettacolare quella giocata proprio da Leonardo Marinelli, top scorer dell’incontro con 39 punti (con 8 assist) e che chiude il match con una valutazione di 51.

Fortitudo Messina

Tagliano in azione contro Piazza Armerina

Doppia cifra anche per Simone Cavalieri (14) e Tagliano (11), mentre Piazza Armerina si gode la serata magica di Giampieri (35 punti e 10 rimbalzi), la solidità di Gloria (21 punti e 12 rimbalzi) e la precisione dello stesso Genovese che chiude a quota 15 con 5/6 da tre. Coach Claudio Cavalieri ritrova Nnabuife e Giannullo e può contare anche sull’ultimo innesto Matteo Mollica, tornato alla Fortitudo dopo aver trascorso gli ultimi mesi con l’Olimpia Legnaia Firenze. Quintetto iniziale composto da Simone Cavalieri, Marinelli, Nnabuife, Tagliano e Kader. Piazza Armerina parte con un break di 0-5, ma la Fortitudo risponde prontamente e firma il primo vantaggio sul 9-8 con tre punti di Kader, due di Cavalieri, Nnabuife e Marinelli.

Dopo appena cinque minuti, però, Kader è costretto a lasciare il parquet, poiché già gravato di tre falli. Piazza Armerina conduce 11-14, trascinata dai 6 punti con 3 rimbalzi offensivi di Gloria. Il gran canestro in penetrazione di Tagliano suona la carica per i neroverdi che volano sul 19-16 con i canestri dalla media di Marinelli e Cavalieri e ancora con Tagliano. Parziale di 6-0 interrotto da Occhipinti e Fortitudo che fa i conti anche con i due falli personali di Giannullo e Nnabuife. Controbreak di 2-12 di Piazza Armerina che conduce 21-28. Bella tripla di Tagliano a chiudere il quarto neroverde, cui risponde Giampieri con un clamoroso buzzer beater da centrocampo per il 24-31.

Fortitudo Messina

Scozzaro in marcatura su Di Dio (foto Andrea Pagano)

Gli ospiti toccano il +12 (24-36) in avvio di secondo quarto, ma la Fortitudo resta sempre sul pezzo con il gioco da tre punti di Mollica, la tripla di Cavalieri e i quattro punti consecutivi di Marinelli (34-40). Genovese trova bombe in serie (4/5 fin qui), ma Marinelli trova altri punti che, uniti ai tre di Mollica (con una super schiacciata) e ai due di Nnabuife valgono il 45-49 con cui si va all’intervallo lungo, preceduto da una palla recuperata proprio dal capitano e dalla tripla di Marinelli sulla sirena sputata dal ferro. Al rientro in campo la Fortitudo firma l’immediato pareggio a quota 49 con i canestri di Cavalieri e Tagliano. Il numero 81, però subisce un fallo tecnico e Piazza Armerina tocca nuovamente il +4 con Giampieri che inizia il suo terzo quarto stellare chiuso, poi, con 14 punti all’attivo e 3/4 da tre.

Marinelli tiene a galla a la Fortitudo (i suoi punti saranno 12 con 4/4 dalla lunga distanza), ma gli ospiti toccano il massimo vantaggio sul +13 (55-68) con Scozzaro che riduce le distanze da tre, “imitato” poi dall’ennesima sfida Giampieri-Marinelli che porta lo score del 30’ sul 64-76. Ultimo parziale aperto dal canestro di Tagliano, ma anche dal quarto fallo di Giannullo, fischiato però dall’arbitro a dieci metri dall’azione. Marinelli diventa grande protagonista: accorcia dalla lunetta e subisce un antisportivo da Ivanisevic, segnando 6 punti consecutivi per il 72-77. Parziale interrotto da un libero dello stesso Ivanisevic e dalla tripla di Genovese (72-81). Segna anche Giannullo, Marinelli fa ammattire Piazza Armerina, ma sul 74-81 gli arbitri comminano un antisportivo a Genovese, poi rettificato a fallo semplice dopo un conciliabolo tra i due.

Fortitudo Messina

La finta di Simone Cavalieri (foto Andrea Pagano)

Decisione contestata dalla panchina fortitudina che incassa il fallo tecnico, con Giampieri che allunga sul 74-82. Marinelli e Giannullo fanno 2/4 dalla lunetta, Piazza Armerina deve rinunciare a Gloria, fuori per cinque falli, e la nuova tripla di Marinelli vale il -5 (79-84). Nel momento più complicato per gli ospiti sale in cattedra Giampieri che infila due penetrazioni consecutive e riporta Piazza Armerina sul +8 a 3’14” dalla sirena (79-88). Accorcia ancora Cavalieri, poi Marinelli segna dalla lunga distanza, ma gli ospiti non tremano ai liberi con Ivanisevic e Giampieri e portano a casa la vittoria sull’88-95 con gli ultimi canestri neroverdi realizzati da Kader.

Fortitudo Messina-Piazza Armerina 88-95 
Parziali: 24-31, 45-49, 64-76.
Fortitudo Messina: Caporossi, Marinelli 39, Scozzaro 3, Giannullo 3, S. Cavalieri 14, Catania, Nnabuife 4, Mollica 6, Giovani, Molonia, Kader 8, Tagliano 11. All. C. Cavalieri.
Piazza Armerina: Savoca, Incremona 2, Genovese 15, Occhipinti 12, Minore, Laganà, Gloria 21, Ivanisevic 4, Musikic ne, Giampieri 35, Scerbinskis 6. All. Ceccato.
Arbitri: Matteo Filesi di Chiaramonte Gulfi e Federico Mameli di Augusta.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

Enable referrer and click cookie to search for cfef43dcbb961d51 ee9a4cb4bfa42ed7 [] 2.7.33