La Domotek Reggio Calabria è irresistibile. Datterino Letojanni ko in tre set

Volley LetojanniLa Datterino Letojanni schierata prima del via di una gara

Rispettando il pronostico della vigilia, la Datterino Volley Letojanni esce sconfitta al cospetto della capolista Domotek Reggio Calabria, che mantiene così la vetta della classifica a punteggio pieno. Rigano ripresenta il consueto sestetto con Balsamo in regia, Pugliatti opposto, Buffo e Torre martelli ricettori, Battiato e Arena centrali con Maccarrone libero. Polimeni risponde con Schifilliti al palleggio, Laganà opposto, Remo e Schipilliti al centro, El Moudden e Renzo martelli ricettori con Lopetrone libero.

Volley Letojanni

La Datterino Letojanni schierata a Reggio Calabria

Nel primo set si parte con un certo equilibrio ma i letojannesi sbagliano al servizio e in attacco, mentre dall’altra parte il capitano Laganà, El Moudden e Schipilliti danno il primo stacco (10-6) e Rigano è costretto a chiamare il primo discrezionale. Al rientro in campo gli jonici continuano a commettere parecchi errori soprattutto in fase di ricostruzione e il solo Pugliatti, implacabile in attacco, riesce a mantenere in linea di galleggiamento i suoi. Ma i padroni di casa, precisi al servizio e micidiali in attacco, cominciano a mettere a terra palloni pesanti e Rigano è costretto alla seconda interruzione sul punteggio di 15-7. Ma anche questa sospensione è inutile e Laganà e compagni allungano il distacco sul 20-11, approfittando degli errori in tutti i fondamentali degli ospiti e Remo che con un ace chiude il primo parziale con un eloquente 25-13.

Nella seconda frazione di gioco il match sembra più equilibrato, con Pugliatti ancora in cattedra con due attacchi consecutivi, che permette alla propria squadra di andare sul 5 a 2. Laganà prova a recuperare ma un ace di Buffo dà il massimo vantaggio (3-7). Ma è un fuoco di paglia, visto che El Moudden e Renzo prendono le misure agli avversari impattando sul 7 pari. Torre poco preciso in attacco e sulla linea dei nove metri consente ai locali di ridurre il gap e raggiungere il Letojanni sul 10 pari. A nulla valgono i cambi effettuati da Rigano, i padroni di casa spingono sull’acceleratore sia al servizio che in attacco. El Moudden fissa il massimo vantaggio sul 19-14. Buffo e Battiato provano ad accorciare ma un muro dei padroni di casa sull’ennesimo attacco di Pugliatti chiude anche il secondo set con il risultato di 25-18.

Volley Letojanni

Francesco Pugliatti top scorer del Volley Letojanni (Foto da altri campi)

Nel terzo parziale Letojanni prova a rimanere in partita ma al cospetto di un avversario forte in tutti i fondamentali e voglioso di mantenere la vetta, Balsamo e compagni commettono ancora una volta una serie di errori, e il set scivola via a favore dei reggini. Sul 18-10 i letojannesi non riescono più a reggere il passo dei calabresi. Schifilliti al servizio mette a nudo le pecche in fase di ricezione e un attacco finale del neo entrato Vizzari chiude le ostilità. Una sconfitta meritata considerato che in campo si è visto un netto divario tra le due compagini. Adesso bisognerà resettare subito questo pesante ko e pensare alla gara interna di sabato prossimo contro la Sicily Villafranca, ultima partita prima dei due turni di riposo e delle festività natalizie che costringeranno la Datterino Volley Letojanni a restare ferma per almeno 40 giorni. Un paradosso.

DOMOTEK REGGIO CALABRIA – DATTERINO VOLLEY LETOJANNI 3-0
PARZIALI SET: 25-13; 25-18; 25-11.
DOMOTEK REGGIO CALABRIA: Giuliani 0, Schipilliti 6, El Moudden 12, Schifilliti 1, Lopetrone (L), Vizzari 1, Filianoti (2L), Renzo 17, Laganà 10, Remo S. 5. NE: Remo F., Sangregorio, Sorrenti. All: Antonio Polimeni.
DATTERINO VOLLEY LETOJANNI: Buffo 5, Battiato 3, Torre 6, Arena 2, Balsamo 1, Pugliatti 13, Maccarrone (L), Laurendi 0, Cicala 0, Cianci 0, Alderuccio 0. NE: Litrico. All: Gianpietro Rigano.
ARBITRI: Andrea De Nard di Belluno e Erika Burrascano di Messina.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia