Ingardia trionfa nello Slalom di Avola. Bene i messinesi Greco, Leo e Pirri

Girolamo IngardiaIl trapanese Ingardia ha vinto la 13esima edizione dello Slalom di Avola

Con la vittoria del pilota trapanese Girolamo Ingardia si è conclusa la 13esima edizione dello Slalom di Avola. Decisivo per l’epilogo finale è stato il punteggio fatto segnare dall’alfiere della Trapani Corse nella prima manche, l’unica a cui ha preso parte (125,89, ovvero 2’5”89). Ingardia ha preceduto sul podio il siracusano Fabio Lenares della Street Racer e il messinese della Tm Racing, Giovanni Greco. “Ho voluto risparmiare la mia macchina perché la utilizzerò alla Monte Erice – ha detto il vincitore dopo la premiazione -. Ho rischiato facendo la prima manche a tutta, ma mi è andata bene”.

Giovanni Greco

Il messinese Giovanni Greco in una foto d’archivio

Tutto sommato soddisfatto della propria gara anche Giovanni Greco: “Questo percorso così stretto si addice di meno alla Radical 1600, per cui ho preferito non correre rischi e mantenere il piazzamento”. Quarta piazza ancora targata Tm Racing grazie al messinese Santi Leo, che è stato molto regolare, restando in scia ai primi. Quinto assoluto e secondo di gruppo E2SS, l’augustano Camillo Centamore, al volante di una Formula Junior. Sesto, settimo e ottavo posto sono appannaggio di tre piloti del Gruppo E1 Italia: Gabriele Giaimo e Francesco Castello, entrambi al volante di Fiat Cinquecento 1400, e la Renault Clio RS2000 di Marco Gammeri. Nono e primo dei piloti di casa, Sebastiano Turrisi su Elia Avrio, mentre completa la top ten aggiudicandosi la classe 1000 delle E2SC, Rosario Di Pietro su Radical Sr4.

Sul secondo gradino è salito Fabio Lenares

La disputa fra le estreme vetture silhouette del gruppo E2Sh si è chiusa a vantaggio di Antonino Carta su Fiat X 1/9 che al netto delle penalità ai birilli sarebbe entrato fra i primi dieci. Successo del messinese Francesco Pirri su Fiat 127 in gruppo S.S, grazie ad una terza manche all’attacco. Fra le Bicilindriche affermazione di Giorgio Consales con la Fiat 500 di gruppo 5 davanti a Giuseppe Noto che ha prevalso nel gruppo 2. Massimo Musso con la Renault Clio si è assicurato il primato tra le vetture di Racing Start plus, mentre fra le Racing Start si è imposto Salvatore Giacalone.

The following two tabs change content below.