Inaugurato dentro il Palazzo del Municipio “Librincircolo Messina”

librincircolo messinalibrincircolo messina

E’ stato inaugurato all’interno del Palazzo Municipio lo spazio permanente dedicato alla condivisione gratuita del libro. L’iniziativa promossa dal meetup “Amici di Beppe Grillo città di Messina” prende il nome di “Librincircolo Messina”. 

librincircolo messina

Un momento dell’inaugurazione

Chiunque potrà usufruire del servizio senza dover lasciare in cambio un altro libro, ma con il solo senso civico di restituirlo dopo averlo letto. Marco Oriolesi, ideatore di Librincircolo Messina, ha sottolineato: “La risposta della città in quest’anno di vita dell’iniziativa è stata fantastica. Gli amici pensavano fossi impazzito quando proposi di salvare i loro libri da scaffali e cantine polverosi per dargli una seconda vita nelle mani di chi avrebbe desiderato leggerli. Oggi riceviamo tantissime telefonate. Un successo enorme per una piccola iniziativa civica. Nessuna pretesa di salvare la città dal disastro, solo la voglia, nel nostro piccolo, di non arrendersi allo stato di ‘lamentela’ diffuso e sognare una città normale. Ringraziamo il Meetup ‘Amici di Beppe Grillo città di Messina’ per il loro aiuto che ci ha permesso di uscire da bar e negozi ed aprire anche questa prima postazione pubblica nella ‘casa’ di tutti i messinesi. Invitiamo anche anche ogni altra realtà cittadina a collaborare ed aiutare la diffusione della cultura”.

librincircolo messina

Angela Raffa durante l’inaugurazione

Angela Raffa, organizer del meetup, ha aggiunto: “Gli ‘Amici di Beppe Grillo città di Messina sono un gruppo di cittadini attivi nel portare avanti idee per migliorare la nostra città. Abbiamo subito aderito a librincircolo, proponendoci per gestire alcuni punti in luoghi pubblici e ringraziamo la dott.sa Maria Grazia Gemelli, del comune, per questo bellissimo scaffale che ha allestito. Siamo ottimisti e crediamo nel senso civico dei nostri concittadini. In un isola, una volta epicentro della letteratura italiana ed europea, dove, oggi, sette siciliani su dieci, non sfogliano nemmeno un libro l’anno, crediamo sia importante scommettere sul valore della lettura”. Alessandro Giami, rappresentante dell’associazione La Sicilia ai Siciliani, ha continuato: “Crediamo che la rinascita della città passi anche attraverso la cultura e per questo sosteniamo questa iniziativa fin dalla sua nascita. Ci siamo sempre impegnati a valorizzare Messina e la sua vivibilità. Ci auguriamo che questo progetto a costo zero, basata sul riuso ed il piacere della lettura, possa aiutarci a fare un piccolo passo in avanti”. Infine l’ass. Daniele Ialacqua ha concluso dichiarando: “Questa libreria ha un grande valore anche come riscoperta del bene comune, del rispetto verso ciò che è di tutti e dell’altro. Noi crediamo nell’avvio di nuovi e moderni stili di vita basati sulla condivisione e la solidarietà. Siamo felici di sostenerla ed aver superato tutti quei piccoli, ma laboriosi, passaggi burocratici purtroppo necessari. Adesso seguiamo l’andamento e diamo già appuntamento ai ragazzi dell’associazione, tra una settimana, per un incontro anche con il sindaco, che avrebbe voluto essere presente, così da vedere come farla funzionare al meglio”.

Commenta su Facebook

commenti