Il Taormina ospita la Nebros. Furnari: “Confido nello spirito dei ragazzi”

Città di TaorminaSantino Biondo è reduce da un lungo stop

Inizia dalla sfida con la Nebros il nuovo corso del Città di Taormina, che ha affidato la propria panchina a Giuseppe Furnari dopo l’esonero di Eugenio Lu Vito. Primi giorni in biancazzurro intensi per il tecnico messinese che giovedì ha diretto il primo allenamento e che si troverà subito di fronte un calendario impegnativo con due derby da affrontare nel giro di tre giorni: “La Nebros è una squadra costruita bene e con intelligenza, allenata benissimo da mister Perdicucci – dice Furnari – . Ci sono tanti ragazzi che conosco, hanno qualità davanti e a centrocampo e dietro sono quadrati. Sarà una partita complicata anche perché noi abbiamo delle defezioni che sicuramente ci rendono un po’ più difficile il compito, però confido nello spirito dei ragazzi. Sono certo che daranno l’anima per portare a casa il risultato, perché sanno l’importanza della partita e del ciclo di impegni che si aspetta”.

Città di Taormina

L’attaccante Dennis Castorina in azione contro l’Igea

Città di Taormina senza gli infortunati Fragapane (stagione finita) e Saccullo e gli squalificati Pantano e Trovato, ma con un Angelo Strano tornato in gruppo dopo le tre settimane di assenza. Sono 22 i convocati di Furnari che porta con sé i cinque ragazzi del 2004 stabilmente aggregati alla prima squadra da inizio stagione. Al Bacigalupo gara a porte chiuse e calcio d’inizio alle 14,30. Arbitra l’incontro il signor Tommaso Alberto Vazzano di Catania, coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Saracino di Ragusa e Antonino Alessio Di Paola di Catania. L’elenco dei convocati – Portieri: Cirnigliaro, Giuffrida (2004), Sanneh. Difensori: Amante (2002), Lo Re (2004), Puccio (2004), Sardo, Urso. Centrocampisti: Abbate (2004), Emanuele, Ginagò, Mannino, Petrullo (2001), Puglia, Quintoni, A. Strano, S. Strano (2002), Viscuso (2004). Attaccanti: Abate, Biondo, Castorina (2003), Famà.