https://facebook.openinapp.co/dedomenicofranco

https://facebook.openinapp.co/dedomenicofranco

Il Sant’Agata passa a Licata (2-0) con Catalano e Mazzone e ipoteca la salvezza

Città di Sant'AgataIl Città di Sant'Agata festeggia il successo

Un grande Città di Sant’Agata espugna 2 a 0 il “Dino Liotta” di Licata e centra l’obiettivo prefissato ad inizio stagione. Ancora una volta Cicirello e compagni hanno sciorinato una grande prestazione e dimostrato di essere un gruppo granitico, capace di esaltarsi nelle difficoltà. Basti pensare che sulla linea di difesa giocavano due centrocampisti e che, dopo l’uscita di Capone, in campo c’erano sei juniores.

Sant'Agata

Per Catalano una perla su punizione (foto Marta Ignazzitto)

Passando alla cronaca al 11′ il capocannoniere del girone, Samake ci prova con tiro a giro dai venti metri che viene respinto dal palo. Sessanta secondi dopo lo stesso si vede vietata la gioia del gol da un super intervento di Bethers. Al 23′ tegola in casa biancoazzurra. Capone dopo uno scontro di gioco alza bandiera bianca, al suo posto viene gettato nella mischia Alagna. Ciò costringe mister Vanzetto, in panchina per sostituire Giampà alla prese con il Covid, a ridisegnare la propria squadra. Favo viene spostato nei tre dietro, Calafiore viene riportato nella sua posizione di centrocampista, e infine Cicirello viene dirottato sulla corsia destra. Proprio Cicirello da il là all’occasione più pericolosa dei bianco azzurri nella prima frazione. Dopo un rapido scambio con Alagna serve un perfetto assist a Catalano che gira con grande tempestività, ma Truppo sfodera un intervento prodigioso e ribatte. Sulla respinta il pallone giunge ad Alagna che completamente solo nel cuore dell’area spara alto. Poco dopo ci prova Frisenna, ex dell’incontro insieme a Catalano, anche in questo caso il pallone non inquadra lo specchio della porta.

Sant'Agata

Anche Luciano Mazzone a segno nella ripresa (foto Marta Ignazzitto)

Nella ripresa parte meglio il Sant’Agata che al 48′ trova la rete con Cicirello che però era in posizione di off side. Al 59′ Minacori mette Samake a tu per tu con Bethers, che ancora una volta riesce ad avere la meglio. Al 63′, a seguito di un fallo su Alagna, una perla di un Catalano su punizione dal limite manda il pallone ad infilarsi dove Truppo non può arrivare. Per l’attaccante è la sesta rete di una stagione da sogno, caratterizzata anche da undici assist. Passano appena cinque minuti e il Sant’Agata ipoteca la vittoria. Ancora una super giocata di Alagna mette il neo-entrato Mazzone nelle condizioni di depositare il pallone in rete con un facile tocco. Il Licata cerca di rientrare in partita con Samake al minuto 77, ma il palo e Bethers ancora una volta gli sbarrano la via della rete. L’ultima emozione la gara la regala al 90′, quando ancora un grande Bethers dice di no al neo entrato Guye. Il +18 sul Rende e sui play-out vale una seria ipoteca sulla salvezza. Il Paternò quinto e i play-off sono distanti invece appena tre punti.