Il Sant’Agata cerca il riscatto con il Castrovillari. Giampà: “Mettiamoci cuore”

Domenico GiampàIl tecnico del Sant'Agata Domenico Giampà in sala stampa

Dopo quattro vittorie consecutive il Sant’Agata è caduto sul campo del Santa Maria Cilento. Un ko preventivabile, che lascia i biancazzurri a tre punti dalla vetta e con un confortante +9 sulla zona playout. Ma al tecnico Domenico Giampà non sono piaciute le modalità con le quali è maturata la prima sconfitta esterna della stagione: “Abbiamo commesso degli errori, non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra nel primo tempo. Ora rimettiamo i piedi per terra e per fare risultato dovremo rimetterci il cuore“. Nel secondo turno infrasettimanale del torneo al “Fresina” è atteso il Castrovillari, che fin qui all’attivo ha soltanto 4 punti: “È un bene tornare a giocare subito, mi aspetto una reazione. I ragazzi devono dimostrare che è stato un caso, altrimenti diventa un problema. Siamo attesi da un altro match duro, contro gli ex Strumbo e Tripicchio. Schierano anche Cosenza, che giocò in Lega Pro con la Vibonese, e Carrozza, cresciuto nel Sassuolo. Hanno qualità ma sono partiti in ritardo. Per noi Brugnano torna a disposizione mentre mancherà lo squalificato Alagna“.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma