Il Santa Teresa Volley chiude il campionato con la sconfitta interna con l’Arzano

Santa Teresa VolleyIl Santa Teresa Volley

Vince come da pronostico l’Arzano che, contro un avversario imbottito di under, fa sua l’intera posta al PalaBucalo con un netto 3-0. Con questa vittoria le campane confermano la seconda posizione in classifica e rimangono adesso in attesa di conoscere il loro primo avversario da incontrare nei play-off che, in caso di esito positivo, consentirà loro di far compagnia all’Aprilia nella categoria superiore.

Pippo Staiti

Pippo Staiti è allenatore in seconda del Santa Teresa Volley

Primi due set senza storia, il terzo invece è pirotecnico e riconcilia il pubblico con le sue beniamine; talvolta sono perfino in vantaggio e insidiano insidiato le forti avversarie fino all’ultimo punto. Buona prestazione delle giovanissime Fleres e Testagrossa all’esordio assoluto nella B1 nazionale; cambi anche nell’Arzano che, oltre al sestetto titolare, manda in campo Battaglia e Piscopo nel corso della gara mentre Campolo, claudicante, non prende parte alla contesa. Pippo Staiti schiera le sue con il doppio palleggiatore (Surace e Buttarini), Lestini e Monzio Compagnoni di banda, Testagrossa e Barbera al centro e Moschella libero. Di contro Piscopo sceglie Coppola al palleggio, Zonta opposta, Postiglione e Passante centrali, Aquino e Mautone di banda, Guida libero. Primi due set senza storia: le ospiti imperversano dal centro con Passante in gran vena e con Postiglione non da meno che non hanno difficoltà a imporre i loro centimetri contro un muro spesso assente. A questo aggiungiamoci alcuni errori in ricezione, una Lestini a corrente alternata e con troppe under da cui non bisogna al momento pretendere troppo. Il terzo ravviva il pubblico facendo in più occasioni spellare le mani agli spettatori per la determinazione con cui le locali tentano il tutto per tutto per vincere almeno un set, tuttavia non riuscendoci. L’avvio è di marca ospite che si portano sullo 0-3 (errore di Moschella in ricezione). Lento ma costante recupero delle padrone di casa che con un doppio ace consecutivo della quindicenne Fleres impattano sul 7-7. Nuova fuga ospite e nuovo aggancio in parità sul 13-13 con tre consecutivi punti della Surace (un tocco di seconda, un ace ed una schiacciata). Vantaggio interno sul 15-14 con un secondo tocco vincente della Buttarini che trova impreparata la retroguardia ospite. Chiara Monzio Compagnoni fissa ancora il punteggio sul 16-16. Scappano ancora le ospiti ma strenuamente le ragazze di Staiti non mollano e restano in scia delle campane. La Monzio Compagnoni schiaccia con successo dalla seconda linea ed è 21-23, ma prima l’arbitro ravvisa un’invasione della Lestini e poi un ace della Battaglia decretano set e match a favore delle ospiti.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva