Il RoccAcquedolcese con una doppia rimonta acciuffa nel finale il Taormina (2-2)

RoccAcquedolceseL'esultanza finale del RoccAcquedolcese

Il Città di Taormina vede sfumare nei minuti finali la vittoria in casa del RoccAcquedolcese. In vantaggio di due reti fino all’88’ grazie ai guizzi di Le Mura e Biondo, i biancazzurri, in inferiorità numerica per l’espulsione di Pantano, subiscono la rimonta locale firmata da Longo e dall’autogol di Godino. Mister Coppa schierava, davanti a Cirnigliaro, una difesa tutta over con Godino, Trovato, Echeverria e Pantano. In mezzo con Ferraù c’è il debuttante Le Mura, con Biondi, Assenzio e Biondo alle spalle di Famà.

Città di Taormina

Il gol dello 0-1 firmato dal neo-acquisto Le Mura

La cronaca: Prima emozione della gara al 7′: Echeverria fa da torre per Famà che stacca alto, ma trova la pronta parata di Caserta. Buono l’approccio alla gara dei taorminesi, nonostante il gran caldo che batte sul Fresina. Al quarto d’ora arriva il gol: a firmarlo è Salvo Le Mura, ultimo innesto del mercato biancazzurro, che fredda Caserta con una botta dalla distanza che bacia il palo e si insacca in rete. Ancora Città di Taormina al 21′: colpo di testa di Assenzio fuori di poco su palla da fermo di Ferraù. Tre minuti dopo è pericoloso il RoccAcquedolcese: lancio per Cangemi, palla arretrata per Paolo Genovese, ma sulla conclusione di prima è pronto Cirnigliaro che allunga in corner con un bell’intervento. Bisogna arrivare, poi, al 45′ per annotare una nuova parata di Caserta che alza in corner la punizione di Ferraù.

Città di Taormina

L’esultanza di Santino Biondo per il raddoppio

Nel secondo tempo il Città di Taormina trova subito il raddoppio con Santino Biondo che deposita in rete da due passi il traversone di Assenzio. Ospiti che sembrano in controllo, ma al 64′ arriva la prima svolta della gara. Pantano sbraccia su Cangemi. Rigore, espulsione per il difensore biancazzurro, ma Cirnigliaro para la conclusione centrale di Paolo Genovese. Portiere ospite protagonista anche su Cangemi pochi minuti dopo con una bella parata a terra. Il Città di Taormina regge al forcing del RoccAcquedolcese, ma nel finale subisce una clamorosa rimonta. All’88’ Longo accorcia correggendo in rete sottomisura la torre di Caracò e al 91′ arriva anche il pari con lo sfortunato autogol di Godino. Per gli ospiti è una beffa atroce, per i locali l’ennesima impresa di un sorprendente avvio di stagione.

Città di TaorminaIl tabellino: RoccAcquedolcese-Città di Taormina 2-2
Marcatori: 15′ pt Le Mura, 6′ st Biondo, 43′ st Longo (R), 46′ st aut. Godino (R)
RoccAcquedolcese: Caserta (22′ st Clemente), Agolli, B. Zingales, Chidichimo, Caracò, Y. Mazouf, P. Genovese, Conti (8′ st A. Genovese), M. Mazouf (36′ st Pedano), Cangemi, S. Zingales (22′ st Longo). Allenatore: Francesco Palmeri. A disposizione: Palmeri, Giuttari, Merlino, Catena.
Città di Taormina: Cirnigliaro, Pantano, Godino, Le Mura (36′ st Di Natale), Echeverria, Trovato, Assenzio (36′ st D’Amico), Ferraù, Famà (22′ st Caltabiano), Biondo (29′ st Cannavò), Biondi (7′ st Viscuso). Allenatore: Marco Coppa. A disposizione: Castrianni, Quintoni, Fragapane, Tonzuso.
Arbitro: Fabio Caruso di Palermo
Assistenti: Roberto Cracchiolo di Palermo e Vito Bensorte di Trapani.
Note – Ammoniti: Chidichimo (R), Godino (CdT), Y. Mazouf (R), Biondo (CdT), Agolli (R), Caracò (R). Espulso al 19′ st Pantano (CdT). Corner: 5-4 – Recupero: 2′ e 5′.

Autori

+ posts