Il Paris Saint-Germain in Champions League gioca anche contro la sua storia

PsgMbappe è la stella del Psg

Il Paris Saint-Germain, uno dei club più ricchi e prestigiosi d’Europa, ha affrontato negli ultimi quindici anni due percorsi completamente differenti se guardiamo alle prestazioni in campionato e quelle in Uefa Champions League. Se in Ligue 1 il PSG ha vinto ben nove scudetti dalla stagione 2010/2011 ad oggi, la Coppa dalle grandi orecchie invece non è mai entrata nella sua bacheca.

Psg

Il Parco dei Principi di Parigi

Il club, dall’arrivo del fondo qatariota che ne ha rilevato la proprietà, ha vissuto un cambiamento radicale, passando da squadra simbolo della Francia a protagonista del calcio internazionale. Sin dall’inizio del suo mandato, nel 2011, Nasser Al-Khelaifi ha cercato di posizionare il PSG come una forza dominante nel panorama calcistico europeo, ma in Champions League la squadra ha dovuto, e deve tuttora, continuare a lottare contro la propria storia.

La prima stagione di Al-Khelaifi come presidente vide il club mancare la qualificazione alla Champions League, un fatto insolito per una società con ambizioni così alte. Tuttavia da allora la squadra ha regolarmente partecipato alla competizione, pur incontrando ostacoli significativi lungo il percorso. Nelle prime stagioni in Champions League sotto la nuova gestione, il PSG ha raggiunto i quarti di finale per tre anni consecutivi dal 2012 al 2014.

Psg

Il Psg celebra una rete

Nonostante il talento a disposizione e le aspettative elevate, il club parigino è stato costretto a fermarsi sempre tra le prime otto, eliminato da avversari di calibro come il Barcellona e il Chelsea. Il punto più basso è stato probabilmente raggiunto nella stagione 2016/2017, quando il PSG subì una delle più grandi rimonte nella storia del calcio europeo. Dopo aver vinto per 4-0 contro il Barcellona nella gara di andata degli ottavi di finale, fu incredibilmente sconfitto 6-1 nel match di ritorno.

Un risultato che ha lasciato il mondo del calcio a bocca aperta e ha sollevato dubbi sulla capacità del club di competere al massimo livello. Anche nelle stagioni successive, nonostante qualche miglioramento, il PSG ha continuato a faticare a superare gli ostacoli cruciali della competizione. Anche quando ha raggiunto la finale nel 2019/2020, è stato battuto dal Bayern Monaco, perdendo l’opportunità di alzare il trofeo più prestigioso del calcio europeo.

Psg

Il pubblico di Parigi

Dopo due anni segnati dall’eliminazione agli ottavi di finale, il PSG quest’anno sembra vedere nuovamente la luce e, con in tasca la vittoria per 2-0 contro il Real Sociedad nella sfida di andata, si appresta ora a preparare la gara di ritorno che si terrà il prossimo 5 marzo all’Estadio Municipal4 de Anoeta. Le quote Champions League danno la squadra francese come favorita per il passaggio del turno.

Ma la storia non è dalla parte del PSG quando si tratta di Champions League e mantenere la concentrazione e la determinazione sarà fondamentale per strappare il pass e affrontare eventualmente le fasi più calde e difficili della competizione. L’arrivo di Luis Enrique come allenatore ha ridato vigore e una nuova mentalità alla squadra, ma è chiaro che il PSG deve dimostrare di essere in grado di superare le difficoltà che hanno caratterizzato le sue precedenti campagne europee.

Psg

Donnarumma e compagni celebrano una vittoria

Peraltro anche il passaggio dei turni nei gironi è stato tutt’altro che scontato, come testimoniano le sconfitte subite contro Newcastle e Milan, poi eliminate (i rossoneri soltanto per la differenza reti). Con l’attenzione ora rivolta al match di ritorno contro il Real Sociedad, che hanno sopravanzato l’Inter nel loro girone, il PSG ha l’opportunità di dimostrare di essere finalmente pronto a sfidare la sua storia e conquistare il successo in UEFA Champions League.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia