Il messinese Antonio Alacqua in Piemonte: è il nuovo tecnico dell’Rg Ticino

TIcinoLa presentazione di Antonio Alacqua al TIcino

La società dell’Rg Ticino ha annunciato ufficialmente un riassetto organizzativo e societario, in vista della stagione 2022/23. Il presidente Guido Presta, affiancato dal direttore generale Franco Caressa, infatti ha deciso di affidare la guida della prima squadra al tecnico Antonio Alacqua che succede all’ex Fc Messina Massimo Costantino. L’allenatore, originario di Spadafora, centro della provincia di Messina, vanta un importante curriculum da allenatore sia in serie D che in Eccellenza, e ha guidato nella stagione 20/21 la formazione Berretti della Pro Vercelli, militante nel Campionato Primavera 3 girone A.

Massimo Costantino

Alacqua succede all’ex tecnico del Fc Messina Massimo Costantino (foto Ciccio Saya)

Mister Alacqua potrà avvalersi della collaborazione di Euplio Lo Russo, in qualità di allenatore in seconda e match analyst, mentre la preparazione dei portieri è affidata a Simone Dellara, che vanta nel suo curriculum stagioni a Gozzano, nella Pro Vercelli e Folgore Caratese. Uno staff tecnico completamente rinnovato, per la prima squadra verdegranata, che è tutt’ora in attesa di comunicazioni ufficiali in merito alla domanda di ripescaggio e nel contempo è impegnata a costruire un gruppo di alto livello a prescindere dalla categoria in cui si collocherà per la prossima stagione.

“Il presidente Presta è ambizioso e il mio desiderio è mettere la mia esperienza al servizio della società, puntando a raggiungere gli obiettivi stagionali – sono le prime parole del tecnico Alacqua al suo arrivo a Romentino –. Ci aspetta un campionato difficile, pensando all’Eccellenza, in cui sicuramente prevarrà l’aspetto agonistico più ancora che quello tecnico-tattico. Se poi dovesse concretizzarsi l’opportunità del ripescaggio, avremo una squadra attrezzata anche per affrontare la serie D”. 

Ticino

Il Ticino ha presentato domanda di ripescaggio

Ad affiancare il nuovo mister sarà Lo Russo: “Torno con piacere all’Rg Ticino, per dare alla società quel contributo che nella stagione 2018/19 non è stato significativo per sopraggiunti problemi fisici. La proposta che mi è arrivata dalla società mi ha entusiasmato, e insieme a mister Alacqua faremo del nostro meglio per preparare il gruppo che ci è stato affidato”. 

Questa la disamina del massimo dirigente sulla prima squadra: “Si è conclusa la stagione nel peggiore dei modi, con una retrocessione che forse non meritavamo. Tutta la società si è trovata a compiere il salto di livello più impegnativo tra tutti quelli che ho affrontato nel mio percorso da presidente. Viene quasi facile, oggi, dire che potevamo e dovevamo fare meglio, ma anche le sconfitte portano insegnamenti preziosi, di cui abbiamo fatto tesoro. Adesso ripartiamo a testa bassa, più motivati che mai”. 

Autori

+ posts