Il Messina Volley riconferma coach Lucia Peditto nello staff tecnico

Messina VolleyGiulia Spadaro, Chiara Raineri e Giovanna Biancuzzo

Continua la programmazione della nuova stagione del Messina Volley con la riconferma all’interno staff tecnico di mister Lucia Peditto. La società del direttore generale Mario Rizzo conferma il rapporto di collaborazione con il tecnico messinese nell’ambito del settore giovanile, inserita nel quadro del progetto “Messina Volley Network”.

Mister Lucia Peditto

Peditto è attiva anche nella zona jonica come tecnico della Scuola di Pallavolo – Giardini del Volley che prende parte al Campionato di 1ª Divisione Fipav. Il tecnico, che da giocatrice (ed in particolare come palleggiatrice) ha disputato la Serie A con la Mangiatorella Messina, rappresenta uno dei pilastri del progetto giallo-blu, essendo nel contesto della società fin dalla sua fondazione. Circa la nuova stagione della Scuola di Pallavolo – Giardini del Volley il tecnico giallo-blu ha dichiarato: “La Scuola di Pallavolo è attiva da 11 anni e grazie alla collaborazione con la Polisportiva Don Bosco è nata i Giardini del Volley con cui svolgeremo i campionati under 13 e 14 con tutte le ragazze del posto”. Successivamente si è soffermata sull’approccio all’attività propedeutica tecnico-tattica individuale e di squadra con cui cresce le giovani leve: “Le ragazzine hanno bisogno di lavorare e crearsi degli obiettivi. Io ho avuto la fortuna di allenare un gruppo (2009-2011) che, dopo qualche difficoltà iniziale, sono riuscite a capire che prima dell’approccio tecnico alla pallavolo ci vuole serietà, puntualità e passione”.

Giulia Spadaro

Infine ha commentato l’importanza del settore giovanile nel progetto “Messina Volley”, di cui ha sempre fatto parte, e che ha dato i suoi frutti considerando, ad esempio, Giulia Spadaro che a 19 anni è titolare in Serie C: “Per me il Messina Volley rappresenta tutto, visto che in questa società sono cresciuta come allenatore e con Mario abbiamo fatto tante battaglie insieme. La formazione di un’atleta, come Giulia Spadaro, non è facile in quanto viaggia da Letojanni. Dopo essere cresciuta a Giardini con me, successivamente è arrivata al Messina Volley all’età di 13 anni. È difficile fare sacrifici ed oggi i ragazzi sono poco propensi a farli, invece lei è stata brava perché ha messo amore, passione e tante ore in treno e macchina e deve essere da esempio per le altre”.

Autori

+ posts