Il Messina Table Soccer all’assalto della Serie B. Zancle sesta in D

Zancle

Conclusasi la due-giorni barcellonese della Serie D girone Sud, con un buon sesto posto raggiunto dalla Zancle, l’attenzione si sposta adesso al girone di ritorno del campionato di Serie C, con il Messina protagonista del girone B.

Torniamo però indietro di qualche giorno e ripercorriamo le nove gare che hanno visto protagonista la Zancle, squadra filiale del Messina Table Soccer. I giallorossi, sicuramente non tra i favoriti della vigilia, partono con una sconfitta per 2-0 contro una delle squadre più attrezzate del girone, il Siracusa; nel secondo turno arrivano i primi tre punti, grazie alla vittoria sul Taranto per 2-1. Peloritani ancora vittoriosi alla terza giornata, con Palermo sconfitta per 3-1. La Zancle frena al quarto turno, bloccata sul 2-2 dal Catanzaro. Nella partita contro l’Hyria Nola regna l’equilibrio ma, nei minuti finali, i campani riescono ad agguantare la vittoria per 2-1. Nell’ultima gara del sabato la squadra formata da Gianluca Giliberto, Antonio e Goffredo Campagna, Biagio Amata, Dario Marabello e Salvatore Currò porta a casa altri tre punti battendo per 3-1 il CRUC Cosenza e chiudendo la prima giornata di gare al quinto posto, ad un solo punto dalla zona play-off. La domenica tre gare impegnative: nella prima ottimo pari per 1-1 contro Ualions di Anacapri, poi arriva la sconfitta per 2-1 contro Bruzia ed infine il 4-0 subito dall’Igea, poi promossa in serie C.

Locandina Campionati ABC

Adesso l’attenzione è rivolta al prossimo weekend, quando il Messina, al PalaSpeca di San Benedetto del Tronto, affronterà dieci gare per dare l’assalto alla serie B, dopo il primo posto (a pari punti con la Sessana) a conclusione del girone di andata dello scorso aprile. Si parte sabato 8 contro Cremona, poi Torino, Treviso, Ponticino e Paola. Domenica 9 sarà la volta di Cagliari, Trento, Ferrara, Napoli e l’ultima decisiva gara contro Sessana, prima degli eventuali spareggi promozione. Quest’anno, con la riforma dei campionati, le due squadre che si classificheranno al primo posto nei due gironi di C non saranno promosse automaticamente ma dovranno sfidare le seconde dell’altro girone, con due risultati su tre a disposizione. Il Messina si presenta ai nastri di partenza con gli stessi sei giocatori dell’andata e cioè Armando Giuffrè, Rosario Ifrigerio, Cesare, Alessandro e Riccardo Natoli e Salvo Riggio.

Autori

+ posts