Il Messina sfiderà la capolista. Con il Monopoli serve un grande approccio

Adorante e FofanaAdorante e Fofana a Castellammare (foto Salvatore Varo)

Si riparte dal campo della capolista. Il Messina è pronto a fare le valigie, in vista di due gare in Puglia in appena quattro giorni. Il primo impegno è in programma domenica a Monopoli, contro una formazione che rappresenta ormai una realtà del torneo, in cui milita per il settimo anno di fila, come dimostrano i tre playoff conquistati e il sorprendente terzo posto conclusivo della stagione 2019/2020.

Simonetti, Damian e Baldé

Simonetti, Damian e Baldé in allenamento

I biancoverdi hanno sofferto in Coppa Italia contro il Potenza, battuto per 5-3 ai calci di rigore dopo l’1-1 con cui Gigli aveva risposto a Starita. L’esordio in campionato con il Catania si è messo in discesa dopo appena un quarto d’ora, con la doppietta dello stesso Starita e il tris di Viteritti nella ripresa. Sul campo della Turris, nell’unico match fin qui disputato in trasferta, un’altra partenza lampo e il 2-0 firmato dal solito Starita e da Arena.

Carillo e compagni dovranno quindi partire forte e concentrati, un po’ com’è già accaduto nelle prime tre uscite stagionali e soprattutto a Pagani e Palermo, dove la squadra è calata alla distanza, anche per la preparazione avviata con tre settimane di ritardo. Bisognerà tenere d’occhio l’ala sinistra, che con quattro marcature ha già segnato la metà delle 8 reti dell’ultimo torneo, giocato sempre in Puglia. La sua annata più prolifica era stata la precedente con gli 11 gol nella Casertana. In precedenza cinque a Bisceglie, tre nella Pro Piacenza.

Vukusic

Prima settimana di allenamenti per il croato Vukusic

In casa Messina ci sono due importanti opzioni in più. in attacco l’attesissimo Ante Vukusic, che ha ottenuto il transfer dalla Croazia e ha subito mostrato buoni numeri in allenamento. Difficile capire se Sullo lo lancerà subito titolare ma il suo arrivo rappresenta una bella iniezione di fiducia per il gruppo. A centrocampo è sbarcato invece il romeno Andrei Iulius Marginean, reduce dagli impegni con la sua Nazionale Under 20. Un mediano da 190 centimetri e dal piede caldo, che dà ulteriore fisicità al reparto. Costretto purtroppo a rinunciare per tutto il 2021 al giovane Matese, messo subito ko da un problema al ginocchio.

Le altre defezioni annunciate sono quelle del franco-serbo Milinkovic, che presto potrà finalmente aggregarsi ai compagni, e del napoletano Russo, comunque sulla via del pieno recupero dopo il problema alla caviglia rimediato a Pagani. In difesa non dovrebbero esserci particolari novità, dal momento che il reparto guidato da Carillo e Celic, al netto di qualche svarione, sta trovando i primi equilibri. Lewandowski è uscito indenne da due calci di rigore concessi agli avversari, mentre Morelli e Sarzi Puttini hanno giostrato sulle corsie.

Baldé

Baldé incontenibile sulla corsia (foto Salvatore Varo)

Mikulic potrebbe partire ancora dalla panchina, anche perché mercoledì si gioca a Foggia il secondo turno di Coppa Italia e al di là del prestigio con la sfida in casa Zeman potrebbe scattare un po’ di turnover anche in vista del match con la Virtus Francavilla, che segnerà finalmente l’esordio casalingo in C. A centrocampo, dopo la prima vera settimana in gruppo, si candida a una maglia da titolare Fazzi, al posto di Distefano.

Simonetti, Damian e Fofana dovrebbero invece essere confermati per la quarta settimana di fila tra i titolari. In avanti sembra intoccabile Baldé, grande protagonista dell’avvio di stagione, con due reti e tre assist. Adorante non ha brillato con il Palermo e quindi, al netto dei dubbi sull’autonomia di Vukusic, non si può forse escludere una promozione di Busatto. Dubbi che Sullo chiarirà nelle prossime ore.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma