Il Messina ha ripreso gli allenamenti in città. In gruppo anche Davis Curiale

FazziFazzi e compagni in partitella alla Cittadella

Primo allenamento in città per il Messina, che dopo Cascia e Roma ha scelto la Cittadella dell’Annunziata come nuovo quartier generale estivo. Dopo due giorni di riposo Fazzi e compagni sono tornati in campo, sul terreno in sintetico che fa parte della struttura universitaria, che nel suo genere dopo Napoli è la seconda del Sud Italia per estensione. Il tecnico Gaetano Auteri ha raccolto il suo gruppo a metà campo prima della seduta, che apre le tre settimane che precederanno l’esordio ufficiale in Coppa Italia, calendarizzato per il prossimo 21 agosto. Il presidente Pietro Sciotto ha seguito con attenzione la seduta da bordo campo.

Parisi e Burzigotti

Parisi e Burzigotti provano a contenere Curiale in un Lecce-Messina del 2015

Previste imminenti novità di mercato, dal momento che con i futuri compagni si è allenato anche l’attaccante Davis Curiale, già capocannoniere del girone con il Catania con 17 reti complessive nella stagione 2017-18. La punta, che ha superato le 400 presenze e le 110 marcature tra i professionisti, ha avuto esperienze significative con Sambenedettese, Ravenna, Triestina e Frosinone. L’anno scorso, ma anche in precedenti annate, fu ad un passo dalla firma con il Messina. A gennaio invece l’accordo con la Vibonese, a cui non sono bastati i suoi quattro centri nel girone di ritorno, uno proprio contro l’Acr. Il direttore sportivo Marcello Pitino sta definendo la trattativa con il suo procuratore, il romano Matteo Mayer, che aveva già incontrato nel corso del ritiro del Mancini Park Hotel nella Capitale.

Zuppel

Lo spezzino Zuppel è uno dei cinque under ingaggiati in estate

La formalizzazione dell’esclusione dal campionato del Teramo consentirà al difensore centrale Daniele Trasciani di legarsi nuovamente al club con cui ha collezionato negli ultimi mesi 13 presenze, undici da titolare, e la rete decisiva sul campo del Bari capolista poi promosso in B. Il calciatore romano era rientrato in Abruzzo per fine prestito ma ora di fatto diventa svincolato e potrà imitare Antony Angileri, portando a tredici i superstiti del passato torneo, al netto di eventuali ulteriori cessioni estive. Nelle prossime ore sarà svelata la composizione del futuro girone C, che potrebbe ospitare ben sei novità rispetto alla passata stagione: Cerignola, Crotone, Gelbison, Giugliano, Pescara e Viterbese. Non ci sarà invece il Campobasso.

Pietro Sciotto

Il presidente Pietro Sciotto presente alla Cittadella

Un dramma sportivo per tutto il Molise anche perché il club non ripartirà neppure dalla D, dal momento che la proprietà non aveva nel frattempo presentato domanda d’iscrizione per ripartire almeno dalla quarta serie. A questo punto resta la carta dell’Eccellenza, un duro colpo per una piazza che si era ben disimpegnata tra i professionisti, cedendo peraltro la sua stella, Joshua Tenkorang, alla Cremonese neopromossa in A. Adesso l’incubo della scomparsa e della ripartenza da un fallimento, che Messina ha già conosciuto in tre occasioni e ha temuto nei mesi scorsi di dovere rivivere. Poi l’iscrizione in extremis e l’avvio della sesta stagione con Sciotto al timone. L’entusiasmo dei tempi migliori è ancora lontano ma i 770 abbonamenti acquistati nella prima fase della campagna “Son messinese” rappresentano un’ottima base di partenza.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma