Il Letojanni capolista non conosce soste: 15esima vittoria di fila con Battiati

Volley LetojanniIl Volley Letojanni fa festa

Vince e convince la Savam Costruzioni Volley Letojanni, che ottiene il suo quindicesimo successo consecutivo, per 3 a 0, ai danni di un’impotente Gupe Volley Battiati, che nulla ha potuto fare contro la solida capolista. Una vittoria che permette ai letojannesi di ancorarsi in vetta alla classifica del girone M del campionato nazionale di Serie B maschile con all’attivo 45 punti. Rigano dispone della formazione titolare al completo anche se deve a fare meno dell’infortunato Marco Chiesa, che ha seguito la partita in tribuna, e sceglie di partire senza libero. Assente nella fila del Catania uno dei giocatori più rappresentativi, ovvero l’opposto Calabrese, che è stato sostituito nel ruolo dal centrale Scuderi.

Volley Letojanni

Adriano Balsamo, punto di forza del Letojanni

Nel primo set si assiste ad una certa resistenza da parte degli ospiti che cercano di difendere ed attaccare e che, in qualche frangente, riescono anche a superare i padroni di casa. Ma la superiorità tecnica del Letojanni non permette loro di andare oltre e con Balsamo e Chillemi che forzano il servizio, si arriva sul 15-10 e 20-13. A nulla sono serviti i due time-out di Petrone; il Letojanni continua a dominare e concretizza un importante distacco (24-16) e l’ultimo punto della prima frazione di gioco porta la firma di due colonne portanti della squadra capitan Cortina e Battiato che chiudono i giochi, in poco più di venti minuti, respingendo un attacco di Scuderi a muro.

Nel secondo parziale Rigano cambia la formazione e, a ruota, schiera in campo tutti i giocatori della rosa: entra Bertone al posto di Battiato, che si fa notare con un ace che vale il 13-7 e poi, sul 15-8, effettua un doppio cambio con Genovese e Giardina su Chillemi e Balsamo ed ancora fa debuttare Romeo nel ruolo di libero. Il Catania non riesce a reagire. Sul 18-10 Petrone chiede il secondo time-out ma a poco serve. Torre dalla seconda linea stacca gli ospiti a +11. Si arriva sul 22-14 e Rigano chiama a raccolta i suoi per mettere le idee in chiaro. Al rientro basta poco per portarsi sul 24-16 e un errore in battuta di Giuliano consegna il secondo set ai letojannesi.

Volley Letojanni

Giovanni Chillemi del Volley Letojanni

L’avvio del terzo set è equilibrato con una situazione di parità tra le due squadre. Mister Rigano cambia ancora l’assetto della squadra in campo, con Buremi che sostituisce Torre. Sul 6 a 5 gli etnei utilizzano il primo discrezionale ma Balsamo al servizio fa avanzare i letojannesi fino al 10-5. Petrone chiama il secondo time-out ma non riesce a scuotere i suoi ragazzi, tra cui tanti giovanissimi, e gli attacchi dei letojannesi spiazzano gli avversari rimasti indietro di molto. Ci si avvia verso il finale, con Cortina che sigla il 24-14 ma Genovese sbaglia la battuta. Si cerca l’ultimo punto per chiudere la partita e a siglarlo è Bertone con un primo tempo.

Soddisfazione da parte di tutto lo staff per l’ennesimo successo della stagione. “Sapevamo che era una partita facile – ha commentato l’allenatore Gianpietro Rigano ma comunque da giocare. Tutti gli atleti hanno avuto la possibilità di essere della partita e dal campo abbiamo guadagnato altri tre punti preziosi che ci consentono di mantenere il primato della classifica”. In segno di vicinanza e solidarietà al popolo ucraino, devastato dalla guerra di questi giorni, gli atleti e i dirigenti hanno indossato un fiocchetto con i colori della bandiera ucraina, blu e giallo. Prossimo impegno per il Volley Letojanni domenica 20 marzo a Partinico, un’altra formazione che lotta per la retrocessione.

Volley Letojanni

Foto di gruppo per il Volley Letojanni, ancora imbattuto<

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI vs GUPE BATTIATI CATANIA 3-0
Parziali Set: 25-16; 25-16; 25-14.
Volley Letojanni: Battiato 6, Torre 9, Cortina 11, Chillemi 7, Fasanaro 7, Balsamo 2, Genovese 2, Buremi 2, Bertone 5, Giardina 0, Romeo 0. All. Rigano.
Gupe Battiati Catania: Augugliaro 3, Scuderi 5, Nicosia 3, Scuderi R. 4, Giuliano 0, De Costa (L), Guglielmino 1, Fassari, Musumeci, Magari (L2), Leonardi 3, Fisichella (Ne). All: Petrone.
Arbitri: Durante di Lamezia Terme e Vitola di Cosenza.