Per il Fc Messina quattro reti nella terza amichevole con l’Under 17 del Crotone

Carbonaro e VenturaCarbonaro celebra la rete messa a segno da Ventura (foto Andrea Rosito)

Terza amichevole stagionale per il Fc Messina, che a Palumbo Sila sfida l’Under 17 del Crotone, in ritiro a poche centinaia di metri dalla sede prescelta dal sodalizio peloritano. Quattro le novità nell’undici titolare, nel quale trovano spazio sei over e cinque under.

Tra i pali c’è Oliva (2000) invece di Aiello. Confermata la difesa che ha sfidato il Cotronei, formazione di Eccellenza superata per 1-0 nel precedente test estivo. In campo quindi i 2000 Casella e Brunetti sulle corsie e i centrali Domenico Marchetti e Quitadamo.

Giovanni Giuffrida

Giovanni Giuffrida gestisce un possesso (foto Andrea Rosito)

A centrocampo Giuffrida è affiancato dall’esordiente Alessandro Marchetti e dal rientrante Pini (2001 scuola Livorno). Rispetto all’ultima amichevole l’ultima novità è rappresentata dallo spagnolo Ventura, che agisce al centro dell’attacco con Carrozza (2000) e Carbonaro sugli esterni. A sbloccare il punteggio al 18’ proprio l’ex attaccante del Venezia, sugli sviluppi di un bel cross di Casella dalla destra. Poi altre due marcature nel breve volgere di tre minuti.

Al 23’ il 2-0 siglato da Ventura, il 22enne che il club ha prelevato dall’Hercules, una delle squadre di Alicante che militano nello stesso girone della società di cui è presidente Rocco Arena nella Preferente Valenciana. Un minuto dopo il tris siglato da Alessandro Marchetti, tesserato nei giorni scorsi dopo un anno e mezzo da protagonista nella Recanatese. Completato il primo tempo da trenta minuti, è prevista la disputa di altri due mini-frazioni da venticinque minuti l’una, anche per variare i vari tesserati delle due formazioni.

Quitadamo

L’azione riparte da Quitadamo (foto Andrea Rosito)

Nella seconda frazione Alessandro Marchetti arretra in difesa, al fianco di Domenico: una posizione già ricoperta nella precedente stagione a Recanati, anche nel corso dei playoff. Confermati Oliva tra i pali, Casella e Brunetti sulle corsie. Tre le new entry, il francese Bevis e Miele (2000), schierati in mezzo al campo con Giuffrida, e l’altro under Chiappino (2000 cresciuto nel Torino) in attacco con Carbonaro e Carrozza.

La formazione verrà gradualmente rivoluzionata. In porta subentra Aiello (1999), in difesa spazio a Santapaola (2003 ex Città di Messina) e Puleo (2002 scuola Palermo). In mezzo al campo il colored Camara rileva Giuffrida. In avanti infine spazio a Correnti (2001) e Kellian (2002). I due under tra il 9′ e il 17′ sfioreranno entrambi la marcatura. L’unico gol porta però la firma di Carrozza, giovane prodotto del vivaio del Sassuolo, che dopo avere centrato la traversa in avvio di frazione, firma la quarta rete di giornata dopo appena due giri di lancette.

Alessandro Marchetti

Alessandro Marchetti dà indicazioni a un compagno (foto Andrea Rosito)

Nell’ultima mini-frazione da venticinque minuti Aiello resta tra i pali. Con Alessandro Marchetti agisce da centrale Brunetti, mentre sulle corsie esterne al fianco del riconfermato Puleo arretra Bevis. A centrocampo Miele, Camara e Santapaola. In avanti Correnti, Chiappino e Kellian.

Soltanto due avvicendamenti, con Bonasera che ha rilevato Aiello tra i pali e Perez, comunque destinato a rientrare in Spagna come ha spiegato il presidente Arena, schierato al posto di Brunetti. Ventidue gli atleti impiegati. Indisponibile soltanto l’argentino Melillo, tenuto precauzionalmente a riposo per via di un affaticamento. L’ex Vibonese è l’ultimo arrivo in ordine di tempo.

Commenta su Facebook

commenti